Top

Incontro con i rappresentanti dei partiti politici in vista delle elezioni generali

febbraio 12, 2016 by Italo 

Gli investimenti delle imprese in Slovacchia contribuiscono notevolmente alla crescita economica del paese. La politica economica incide, attraverso le misure adottate, sulla competitività del paese, influenzando in tal modo anche le decisioni di investimento prese dalle imprese.
7 Camere di Commercio bilaterali in Slovacchia – Camera di Commercio Italo-Slovacca, Camera di Commercio Franco-Slovacca, Camera di Commercio Austriaco-Slovacca, Camera di Commercio Tedesco-Slovacca, Camera di Commercio Svedese-Slovacca, Camera di Commercio Ispanico-Slovacca e Camera di Commercio Olandese-Slovacca – hanno organizzato un incontro con i leader dei principali partiti politici che si presenteranno alle elezioni generali di marzo, per informare i loro membri circa le principali linee elettorali e per sensibilizzare tali partiti sulle richieste ed esigenze degli imprenditori stranieri in Slovacchia.
Le 7 Camere di Commercio organizzatrici rappresentano gli interessi di oltre 1000 aziende associate che impiegano in Slovacchia più di 180 000 dipendenti.
All’incontro, svoltosi nella giornata di giovedì 11 febbraio presso l’Hotel Crowne Plaza, hanno preso parte i rappresentanti dei seguenti partiti politici:
MOST–HÍD: Ivan Švejna, Vice Presidente
KDH: Ján Hudacký, Vice Presidente
SaS: Richard Sulík, Presidente
#SIEŤ: Radoslav Prochádzka, Presidente
OĽaNO – NOVA: Marcel Klimek
(Per quanto riguarda il partito di governo Smer-SD, l’invito a partecipare alla discussione non ha ottenuto risposta positiva)
Le Camere di Commercio organizzatrici, hanno definito le più importanti aree che dovrebbero essere affrontate dai rappresentanti del governo subito dopo elezioni del Consiglio Nazionale.
1. Regime fiscale e contributivo adeguato
La Slovacchia, rispetto ad altri paesi del Gruppo Visegrad, ha il più alto tasso d‘imposta sul reddito delle persone giuridiche. Anche i costi salariali secondari sono molto alti rispetto alla media europea. È necessaria quindi una maggiore agevolazione fiscale per le imprese che investono nella creazione di nuovi posti di lavoro, in ricerca e sviluppo, nonché nell‘istruzione professionale dei giovani.
2. Flessibilità nel diritto del lavoro
Una maggiore libertà contrattuale nei rapporti lavorativi permetterebbe di reagire in modo flessibile alle richieste dei clienti, alle fluttuazioni del mercato, ma anche ai bisogni dei dipendenti.
Uno degli elementi più criticati nella legislazione sul lavoro è il diritto all‘indennità di fine rapporto nel caso di licenziamento per motivi organizzativi.
Una delle priorità è senz‘altro quella di accelerare le procedure giudiziali relative al diritto del lavoro e di rendere prevedibili le decisioni dei tribunali.
3. Sistema d‘istruzione orientato alla prassi
È necessario che l‘istruzione diventi una delle priorità del nuovo governo, che venga avviata un‘efficiente trasformazione del sistema scolastico slovacco con l‘obiettivo di aumentare le opportunità di lavoro per diplomati e laureati.
È inoltre inevitabile che la formazione professionale duale prosegua.
Infine, è molto importante avviare una collaborazione tra le università e le imprese, modificando la legge sulle università, in quanto dovrebbe essere consentito un percorso universitario duale
4. Costruzione delle infrastrutture di trasporto
Le infrastrutture di trasporto, poco sviluppate nella parte centrale e orientale della Slovacchia, rappresentano un ostacolo agli investimenti nel paese. La zona di Bratislava e le sue periferie sono sempre più caratterizate da collegamenti insufficienti.
A tal fine, è necessaria una strategia di lungo termine che tenga conto delle richieste del settore imprenditoriale.
5. Semplificazione della burocrazia
È necessario che le attività imprenditoriali vengano facilitate e che gli ostacoli burocratici inutili vengano eliminati.
L‘e-government dovrebbe portare ad un‘accelerazione dei cambiamenti nell‘attuale sistema della digitalizzazione dell‘amministrazione pubblica. A tal fine, è necessaria una semplificazione dello stesso
È necessaria una maggiore integrazione dei singoli servizi dello stato, deve risultare più semplice per le autorità statali ottenere le autorizzazioni, infine i servizi statali devono operare in maniera più semplice anche nei confronti degli imprenditori attraverso gli One-Stop-Shop
6. Responsabilità degli organi pubblici ed efficiente abbattimento della corruzione
Le procedure giudiziali dovrebbero essere velocizzate e dovrebbe aumentare la trasparenza nei processi decisionali.
È necessario rafforzare l‘indipendenza dei tribunali, della procura e della polizia e promuovere la loro  depoliticizzazione.
È molto importante che l‘amministrazione statale venga professionalizzata, in particolare che venga garantita la professionalità e la continuità nella stessa e la trasparenza nelle procedure di selezione.
7. Appalti pubblici: corretti e trasparenti
È necessario rafforzare una concorrenza leale che consenta una vasta partecipazione degli offerenti, comprese le piccole e medie imprese. Si considera importante inoltre eliminare gli appalti fatti „su misura“ per un determinato candidato (vantaggiato). Infine, si auspica l’introduzione di metodi efficienti destinati a prevenire i conflitti d‘interesse e ad aumentare la trasparenza. Per quanto riguarda il mercato elettronico, va migliorata la tutela giuridica degli interessati e dei candidati.
La discussione è stata preceduta da una breve conferenza stampa con i rappresentanti delle Camere di Commercio organizzatrici ed è stata seguita da una sessione di Q&A.

Gli investimenti delle imprese in Slovacchia contribuiscono notevolmente alla crescita economica del paese. La politica economica incide, attraverso le misure adottate, sulla competitività del paese, influenzando in tal modo anche le decisioni di investimento prese dalle imprese.

20160211_174911

7 Camere di Commercio bilaterali in Slovacchia – Camera di Commercio Italo-Slovacca, Camera di Commercio Franco-Slovacca, Camera di Commercio Austriaco-Slovacca, Camera di Commercio Tedesco-Slovacca, Camera di Commercio Svedese-Slovacca, Camera di Commercio Ispanico-Slovacca e Camera di Commercio Olandese-Slovacca – hanno organizzato un incontro con i leader dei principali partiti politici che si presenteranno alle elezioni generali di marzo, per informare i loro membri circa le principali linee elettorali e per sensibilizzare tali partiti sulle richieste ed esigenze degli imprenditori stranieri in Slovacchia.

Le 7 Camere di Commercio organizzatrici rappresentano gli interessi di oltre 1000 aziende associate che impiegano in Slovacchia più di 180 000 dipendenti.

All’incontro, svoltosi nella giornata di giovedì 11 febbraio presso l’Hotel Crowne Plaza, hanno preso parte i rappresentanti dei seguenti partiti politici:

MOST–HÍD: Ivan Švejna, Vice Presidente
KDH: Ján Hudacký, Vice Presidente
SaS: Richard Sulík, Presidente
#SIEŤ: Radoslav Prochádzka, Presidente
OĽaNO – NOVA: Marcel Klimek

(Per quanto riguarda il partito di governo Smer-SD, l’invito a partecipare alla discussione non ha ottenuto risposta positiva)

Le Camere di Commercio organizzatrici, hanno definito le più importanti aree che dovrebbero essere affrontate dai rappresentanti del governo subito dopo elezioni del Consiglio Nazionale.

1. Regime fiscale e contributivo adeguato


La Slovacchia, rispetto ad altri paesi del Gruppo Visegrad, ha il più alto tasso d‘imposta sul reddito delle persone giuridiche. Anche i costi salariali secondari sono molto alti rispetto alla media europea. È necessaria quindi una maggiore agevolazione fiscale per le imprese che investono nella creazione di nuovi posti di lavoro, in ricerca e sviluppo, nonché nell‘istruzione professionale dei giovani.


2. Flessibilità nel diritto del lavoro


Una maggiore libertà contrattuale nei rapporti lavorativi permetterebbe di reagire in modo flessibile alle richieste dei clienti, alle fluttuazioni del mercato, ma anche ai bisogni dei dipendenti.
Uno degli elementi più criticati nella legislazione sul lavoro è il diritto all‘indennità di fine rapporto nel caso di licenziamento per motivi organizzativi.
Una delle priorità è senz‘altro quella di accelerare le procedure giudiziali relative al diritto del lavoro e di rendere prevedibili le decisioni dei tribunali.


3. Sistema d‘istruzione orientato alla prassi

È necessario che l‘istruzione diventi una delle priorità del nuovo governo, che venga avviata un‘efficiente trasformazione del sistema scolastico slovacco con l‘obiettivo di aumentare le opportunità di lavoro per diplomati e laureati.
È inoltre inevitabile che la formazione professionale duale prosegua.
Infine, è molto importante avviare una collaborazione tra le università e le imprese, modificando la legge sulle università, in quanto dovrebbe essere consentito un percorso universitario duale


4. Costruzione delle infrastrutture di trasporto


Le infrastrutture di trasporto, poco sviluppate nella parte centrale e orientale della Slovacchia, rappresentano un ostacolo agli investimenti nel paese. La zona di Bratislava e le sue periferie sono sempre più caratterizate da collegamenti insufficienti.
A tal fine, è necessaria una strategia di lungo termine che tenga conto delle richieste del settore imprenditoriale.

20160211_151253


5. Semplificazione della burocrazia


È necessario che le attività imprenditoriali vengano facilitate e che gli ostacoli burocratici inutili vengano eliminati.
L‘e-government dovrebbe portare ad un‘accelerazione dei cambiamenti nell’attuale sistema della digitalizzazione dell‘amministrazione pubblica. A tal fine, è necessaria una semplificazione dello stesso
È necessaria una maggiore integrazione dei singoli servizi dello stato, deve risultare più semplice per le imprese ottenere le autorizzazioni dalle autorità statali, infine i servizi statali devono operare in maniera più semplice anche nei confronti degli imprenditori attraverso gli One-Stop-Shop


6. Responsabilità degli organi pubblici ed efficiente abbattimento della corruzione


Le procedure giudiziali dovrebbero essere velocizzate e dovrebbe aumentare la trasparenza nei processi decisionali.
È necessario rafforzare l‘indipendenza dei tribunali, della procura e della polizia e promuovere la loro  depoliticizzazione.
È molto importante che l‘amministrazione statale venga professionalizzata, in particolare che venga garantita la professionalità e la continuità nella stessa e la trasparenza nelle procedure di selezione.

7. Appalti pubblici: corretti e trasparenti

È necessario rafforzare una concorrenza leale che consenta una vasta partecipazione degli offerenti, comprese le piccole e medie imprese. Si considera importante inoltre eliminare gli appalti fatti „su misura“ per un determinato candidato (vantaggiato). Infine, si auspica l’introduzione di metodi efficienti destinati a prevenire i conflitti d‘interesse e ad aumentare la trasparenza. Per quanto riguarda il mercato elettronico, va migliorata la tutela giuridica degli interessati e dei candidati.

La discussione è stata preceduta da una breve conferenza stampa con i rappresentanti delle Camere di Commercio organizzatrici ed è stata seguita da una sessione di Q&A.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom