Top

Aggiornamenti Legislativi – Agosto 2015

settembre 14, 2015 by Italo 


BANCA
Il governo ha approvato una nuova Legge sui mutui sulle abitazioni il 26 agosto scorso. La legge implementa la direttiva 2014/17/UE sui mutui sulle case e stabilisce il quadro giuridico per il mercato dei mutui sulla casa. I consumatori saranno meglio informati sui loro pagamenti, sui tassi d’interesse e sulle variazioni di questi ultimi. Le banche saranno obbligate a fornire maggiori informazioni ai clienti prima di firmare un contratto o di rifinanziare. Infine le banche dovranno rafforzare i loro standard per la concessione dei mutui.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di questa legge il 21 marzo 2016.
Il 26 agosto il governo ha approvato le riforme della Legge n. 492/2009 G.U. sui servizi di pagamento e della Legge n. 483/2001 G.U. sulle banche. Esse traspongono la direttiva 2014/92/UE sulla comparabilità delle tariffe relative ai conti correnti, sul trasferimento dei conti correnti e sull’accesso ai conti bancari di base. Tali leggi concedono ad ogni cittadino europeo il diritto ad ottenere un conto bancario di base a prezzi accessibili in qualsiasi banca slovacca purché non possieda alcun conto al momento e purché guadagni meno di 400 euro mensili. Esse inoltre facilitano i trasferimenti dei conti tra le banche. La Banca centrale slovacca comparerà le tariffe bancarie nel suo sito web.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di questa legge il 1 gennaio 2016.
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 371/2014 G.U. sulla soluzione delle crisi nel mercato finanziario. La riforma traspone la direttiva 2014/59/UE sulla soluzione delle crisi degli istituti di credito e delle società di investimento. Tale riforma cambia le regole per l’assistenza statale alle banche e per l’uso delle tassa speciale sulle banche. Si crea inoltre un registro di informazioni selezionate sulle richieste d’indennizzo per prevenire la frode. Si permette infine una più immediata comunicazione elettronica tra le banche e gli esecutori.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
INVESTIMENTI
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 203/2011 G.U. sugli investimenti collettivi il 26 agosto scorso. Tale riforma incorpora nuove tipologie di fondi comuni di investimento – SICAV – a capitale variabile di base, nella legislazione slovacca. La legge traspone inoltre la direttiva 2014/91/UE sul coordinamento di leggi, regolamenti e misure amministrative relative a progetti di investimenti collettivi in valori cedibili (UCITS) riguardanti le funzioni del depositario, le politiche retributive e le sanzioni.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 febbraio 2016.
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 429/2002 G.U. sulla Borsa valori e della Legge n. 566/2001 G.U. sui valori e i servizi finanziari il 26 agosto. Le leggi traspongono la direttiva 2013/50/UE sull’accordo dei requisiti per la trasparenza degli emittenti, la direttiva 2003/71/CE sul prospetto informativo IPO e la direttiva 2007/14/CE sulla trasparenza.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
APPALTI PUBBLICI
Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sugli appalti pubblici. La nuova legge definisce le regole sulle pubbliche acquisizioni in linea con la direttiva 2014/24/UE.
Tale legge entrerà in vigore il 18 aprile 2016.
LAVORO
Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sulla cooperazione transfrontaliera per il collocamento dei dipendenti nell’ambito di una fornitura di servizi. La legge traspone la direttiva 2014/67/UE sul collocamento dei dipendenti nell’ambito di una fornitura di servizi. Essa mira a facilitare una tale assegnazione dei lavoratori e a permettere un più semplice controllo della pratica. Inoltre essa modifica il Codice del lavoro sul divieto di abuso di tali assegnazioni.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 18 giugno 2016.
AUDIT
Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sul controllo finanziario e audit. Il suo obiettivo è migliorare l’efficienza del controllo pubblico sul disegno dei fondi dell’Unione europea.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio del 2016.
Il 26 agosto il governo ha approvato un nuova Legge sulla revisione legale dei conti e la revisione della Legge n. 431/2002 G.U. sulla contabilità. Entrambe traspongono la direttiva 2014/56/UE sulla revisione legale annuale dei conti e dei conti consolidati. Esse delineano le nuove regole per i revisori legali e le imprese di revisione contabile, definiscono una revisione legale dei conti e i poteri dei revisori iscritti alla Camera dei conti slovacca, estende le funzioni degli enti pubblici, migliora i sistemi di autonomia e di qualità interna dei revisori legali, introduce meccanismi di informazione, e trasferisce alcuni poteri della Camera dei conti slovacca alle autorità di sorveglianza.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio del 2016.
LEGISLAZIONE
Il governo ha approvato una nuova Legge sulla concezione delle nuove leggi e sulla raccolta delle leggi in G.U. Si definiscono le nuove regole per creare le norme e per una versione elettronica di raccolta delle leggi. Essa mira a migliorare la qualità del processo di creazione delle norme.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.
FONDI EUROPEI
Il 16 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sugli strumenti finanziari finanziati dai Fondi strutturali e d’investimento. La legge delinea nuove norme per l’utilizzo dei fondi europei disponibili per il periodo 2014/2020, nonché per controllare in che modo saranno impiegati. Oltre alle borse di studio, i fondi saranno destinati a finanziamenti.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
RESPONSABILITÀ
Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sulla responsabilità penale delle persone giuridiche. Questa legge permette di avviare procedimenti penali nei confronti di aziende per circa 50 reati come corruzione, vendita di droga, riciclaggio di denaro sporco, lavoro illegale, ecc. Le sanzioni includono multe (da 1500 a 1,6 milioni di euro), il divieto di ottenere aiuti statali e la liquidazione.
Il governo ha proposto il 1 luglio 2017 come data di entrata in vigore di tale legge.
ASSISTENZA
Il governo ha approvato una direttiva sull’intensità massima e sul valore dell’assistenza statale alle singole regioni il 26 agosto. In linea con le norme europee, la direttiva stabilisce dei tetti all’assistenza statale che dipenderanno dal tasso di disoccupazione delle singole regioni. L’assistenza è limitata al 25-35% del valore dell’investimento.
Questa direttiva entrerà in vigore il 15 settembre 2015.
Il 26 agosto il governo ha approvato un nuova Legge per il supporto delle regioni meno sviluppate e la revisione della Legge n. 561/2007 G.U. sull’assistenza agli investimenti. Entrambe aspirano a ridurre le disparità regionali. Il governo preparerà un piano d’azione della durata di 5 anni per lo sviluppo delle regioni meno sviluppate. Saranno incluse delle nuove misure come assistenza tecnica e sovvenzioni dirette.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 15 dicembre del 2015.
BENEFICI
Il 26 agosto il governo ha approvato la riforma della Legge n.561/2008 sul contributo alla cura dei figli. La riforma semplifica la distribuzione del contributo e aumenta il suo valore massimo passando da 230 euro a 280 al mese.
Il governo ha proposto come data effettiva il primo gennaio 2016.
Il 26 agosto il governo ha approvato la riforma della Legge n.461/2003 sulla previdenza sociale. La riforma aumenta l’assegno di maternità portandolo al 70% del precedente stipendio.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016
ASSISTENZA SANITARIA
Il 26 agosto il governo ha approvato una riforma delle Leggi n. 580/2004 G.U. sull’assicurazione sanitaria e n. 95/2002 G.U. sull’assicurazione. Entrambe modificano le modalità di calcolo della deduzione per l’assicurato che si assicura solo per una parte dell’anno.
Il governo ha approvato come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
Il 26 agosto il governo ha approvato la revisione della Legge n. 363/2011 G.U. sulla portata e le condizioni del rimborso dei farmaci da parte della sanità pubblica e della Legge n. 581/2004 G.U.sulle compagnie assicurative sanitarie. Tali leggi riducono i sussidi statali per i farmaci destinati alle persone diversamente abili e pensionati, portando il tetto a 25 euro a trimestre. Il tetto per i bambini al di sotto dei sei anni è ridotto a 8 euro a trimestre.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo ottobre 2015.
Il 26 agosto il governo ha approvato la revisione della Legge n. 355/2007 G.U. sulla protezione, supporto e sviluppo della sanità pubblica e della Legge n. 145/1995 G.U. sulle quote amministrative. Entrambe le leggi traspongono la direttiva 2013/51/Euratom abbassando i requisiti per la protezione della salute pubblica con riferimento alle sostanze radioattive presenti nell’acqua destinata al consumo domestico. Ha anche abolito il controllo sugli integratori alimentari prima di immetterli nel mercato.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio del 2016.
TASSAZIONE
Il governo ha approvato una nuova Legge sullo scambio automatico delle informazioni riguardo i conti finanziari ai fini dell’amministrazione fiscale. Tale legge traspone la direttiva 2014/107/UE per limitare l’evasione fiscale. La Slovacchia si unirà agli schemi di scambio di informazioni automatici in atto tra l’Unione europea e gli Stati Uniti.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016
IT
Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sul sistema unico centralizzato di informazioni sul traffico. Tale legge crea le condizioni per lo sviluppo di un sistema – parte di e-Government – che fornirà servizi elettronici a cittadini e imprese (per esempio scuole guida, controlli tecnici, registrazione delle automobili importate, approvazioni tecniche di automobili, ecc). Essa ridurrà inoltre le multe per violazione della normativa sul pedaggio autostradale.
Il governo ha proposto il 1 luglio 2016 come data di entrata in vigore di tale legge.
Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 3/2010 G.U. sull’infrastruttura nazionale per l’informazione territoriale. Questa legge traspone la direttiva 2007/2/EC che ha istituto l’infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea, oggi scaduta. Tale legge inoltre costituisce il quadro giuridico per la creazione del Registro dell’Informazione Territoriale, uno dei pilastri dell’e-Government. Essa definisce degli standard in modo che tutti i registri dell’e-Government siano compatibili.
Tale legge entrerà in vigore il 15 dicembre 2015.
Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 575/2001 G.U. sull’organizzazione delle attività di governo. Essa definisce i poteri degli enti pubblici per quanto riguarda la cyber security.
Tale legge avrà come data di entrata in vigore il 1 novembre 2015.
CORTI
Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge su alcune misure relative al Codice di procedura civile contenziosa, Codice di procedura civile non-contenziosa, Codice di procedura amministrativa. Questa legge risponde alle recenti grandi riforme dell’apparato giudiziario.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 luglio 20.
START-UP
Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 513/1991 G.U. sul Codice del commercio. Questo renderà più economico costituire una società per azioni – abbassando il capitale sociale minimo richiesto da 25.000 a 1 euro – per sostenere le start-up. In ogni caso le nuove S.p.a. che nasceranno a seguito di queste modifiche legislative dovranno affrontare alcune restrizioni.
Il governo ha proposto il 1 gennaio 2017 come data di entrata in vigore di tale legge.
CREDITI
Il governo ha approvato la revisione della Legge n.374/2014 sui crediti dello stato, il 26 agosto. La revisione mette la legge in linea con i recenti cambiamenti approvati nell’ambito della ristrutturazione del debito voluta dalla corte.
Il governo ha proposto come data entrata in vigore il 31 dicembre 2015
DAZI DOGANALI
Il governo ha approvato la revisione della Legge n. 199/2004 G.U. sui dazi doganali. Tale legge traspone dalla direttiva 2013/952/UE e agevola la comunicazione elettronica in materie doganali.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo marzo 2016.
PRIVATIZZAZIONE
Il governo ha approvato una nuova legge sulla creazione di Agenzia Amministrativa e l’abolizione di Fondo di Patrimonio Nazionale, il 26 agosto. L’agenzia di privatizzazione Fondo di Patrimonio Nazionale ha perso il suo ruolo di agenzia di privatizzazione principale poiché nessuna grande privatizzazione era in programma. Il suo successore legale sarà l’agenzia Agenzia Amministrativa, la quale gestirà le partecipazioni dello stato nelle compagnie. L’agenzia è stata anche creata per assumersi potenziali responsabilità derivanti dalle cause pendenti di Fondo di Patrimonio Nazionale, bond, accordi e altri diritti. L’agenzia deve oltre provvedere alla vendita degli asset in esubero.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.
INFORMAZIONI
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 211/2000 G.U. sul libero accesso alle informazioni. La riforma traspone la direttiva 2013/37/UE che espande la portata della legge fino ad includere musei, biblioteche e archivi. Introduce l’obbligo di fornire informazioni per un uso ripetuto.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 dicembre 2015.
ISTRUZIONE
Il governo ha approvato una nuova Legge sul riconoscimento dei diplomi scolastici e delle qualifiche professionali il 26 agosto. Essa traspone la direttiva 2013/55/UE sul riconoscimento delle qualifiche professionali e consente un riconoscimento più facile e più veloce delle loro qualificazioni nell’Unione europea. Essa aggiorna inoltre i requisiti minimi per l’educazione professionale di veterinari e architetti.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 gennaio 2015.
MEDIAZIONE
Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 420/2004 G.U. sulla mediazione il 26 agosto. Essa traspone la direttiva 2013/11/UE sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori. Essa definisce i prestiti al consumo in materia di mediazione, così come i diritti dei mediatori e dei centri di mediazione.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori. Tale legge traspone la direttiva 2013/11/UE sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori per migliorare la tutela di questi ultimi. La legge definisce le condizioni per l’inserimento nel registro delle modalità alternative di composizione delle controversie tra consumatori di soggetti così come i diritti e gli obblighi di tali soggetti. Essa inoltre estende la portata delle informazioni che i venditori sono obbligati a fornire ai compratori.
Il governo ha approvato come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016
CONFORMITÀ
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 264/1999 G.U. sui requisiti tecnici dei prodotti e sui certificati di conformità il 26 agosto.  La riforma traspone la direttiva 1025/2012/UE sulla normalizzazione europea. Essa mira a creare condizioni più favorevoli per controllare la conformità.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
ARIA
Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 137/2010 G.U. sull’aria. La riforma traspone la direttiva 2008/50/CE sulla qualità ambientale dell’aria. Si consente ai comuni di vietare le auto in alcune parti della città e in determinati orari.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.
TABACCO
Il governo ha approvato una nuova Legge sulla produzione, demarcazione e vendita di tabacco il 26 agosto. La legge traspone la direttiva 2014/40/UE sulla produzione, presentazione e vendita del tabacco e prodotti connessi. Lo scopo della legge è limitare il fumo e il suo impatto negativo sulla popolazione. Stabilisce ad esempio i livelli massimi di emissione di catrame, nicotina e monossido di carbonio così come riporta obblighi per gli additivi. Essa proibisce una etichettatura delle sigarette che possa indurre i consumatori a credere che il prodotto sia meno nocivo. Introduce anche una regolazione sulle sigarette elettroniche.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 20 maggio 2016.
METROLOGIA
Il governo ha approvato la riforme della Legge n. 142/2000 G.U. sulla metrologia e della Legge n. 145/1995 sulle imposte amministrative il 26 agosto. Esse mirano a facilitare i requisiti relativi ai soggetti individuali nel campo della metrologia.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 aprile 2016.
VINO
Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 313/2009 G.U. sui vigneti. La revisione traspone la direttiva 2013/1308/UE su un nuovo regime di impianto dei vigneti. Si abolisce il divieto di impianto di nuovi vigneti a partire dalla fine del 2015, ma la nuova semina di vigneti sarà limitata all’1% di quelli già esistenti.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 gennaio 2016.
ESPLOSIVI
Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 58/2014 G.U. sugli esplosivi e della Legge n. 445/1991 sulla concessione di licenze commerciali il 26 agosto. Tali revisioni permetteranno ai comuni di emettere regolamenti che vietano l’uso di polveri pirotecniche in quel dato comune.
Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 15 dicembre 2015.

BANCA

Il governo ha approvato una nuova Legge sui mutui sulle abitazioni il 26 agosto scorso. La legge implementa la direttiva 2014/17/UE sui mutui sulle case e stabilisce il quadro giuridico per il mercato dei mutui sulla casa. I consumatori saranno meglio informati sui loro pagamenti, sui tassi d’interesse e sulle variazioni di questi ultimi. Le banche saranno obbligate a fornire maggiori informazioni ai clienti prima di firmare un contratto o di rifinanziare. Infine le banche dovranno rafforzare i loro standard per la concessione dei mutui.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di questa legge il 21 marzo 2016.

Il 26 agosto il governo ha approvato le riforme della Legge n. 492/2009 G.U. sui servizi di pagamento e della Legge n. 483/2001 G.U. sulle banche. Esse traspongono la direttiva 2014/92/UE sulla comparabilità delle tariffe relative ai conti correnti, sul trasferimento dei conti correnti e sull’accesso ai conti bancari di base. Tali leggi concedono ad ogni cittadino europeo il diritto ad ottenere un conto bancario di base a prezzi accessibili in qualsiasi banca slovacca purché non possieda alcun conto al momento e purché guadagni meno di 400 euro mensili. Esse inoltre facilitano i trasferimenti dei conti tra le banche. La Banca centrale slovacca comparerà le tariffe bancarie nel suo sito web.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di questa legge il 1 gennaio 2016.

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 371/2014 G.U. sulla soluzione delle crisi nel mercato finanziario. La riforma traspone la direttiva 2014/59/UE sulla soluzione delle crisi degli istituti di credito e delle società di investimento. Tale riforma cambia le regole per l’assistenza statale alle banche e per l’uso delle tassa speciale sulle banche. Si crea inoltre un registro di informazioni selezionate sulle richieste d’indennizzo per prevenire la frode. Si permette infine una più immediata comunicazione elettronica tra le banche e gli esecutori.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

INVESTIMENTI

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 203/2011 G.U. sugli investimenti collettivi il 26 agosto scorso. Tale riforma incorpora nuove tipologie di fondi comuni di investimento – SICAV – a capitale variabile di base, nella legislazione slovacca. La legge traspone inoltre la direttiva 2014/91/UE sul coordinamento di leggi, regolamenti e misure amministrative relative a progetti di investimenti collettivi in valori cedibili (UCITS) riguardanti le funzioni del depositario, le politiche retributive e le sanzioni.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 febbraio 2016.

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 429/2002 G.U. sulla Borsa valori e della Legge n. 566/2001 G.U. sui valori e i servizi finanziari il 26 agosto. Le leggi traspongono la direttiva 2013/50/UE sull’accordo dei requisiti per la trasparenza degli emittenti, la direttiva 2003/71/CE sul prospetto informativo IPO e la direttiva 2007/14/CE sulla trasparenza.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

APPALTI PUBBLICI

Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sugli appalti pubblici. La nuova legge definisce le regole sulle pubbliche acquisizioni in linea con la direttiva 2014/24/UE.

Tale legge entrerà in vigore il 18 aprile 2016.

LAVORO

Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sulla cooperazione transfrontaliera per il collocamento dei dipendenti nell’ambito di una fornitura di servizi. La legge traspone la direttiva 2014/67/UE sul collocamento dei dipendenti nell’ambito di una fornitura di servizi. Essa mira a facilitare una tale assegnazione dei lavoratori e a permettere un più semplice controllo della pratica. Inoltre essa modifica il Codice del lavoro sul divieto di abuso di tali assegnazioni.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 18 giugno 2016.

AUDIT

Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sul controllo finanziario e audit. Il suo obiettivo è migliorare l’efficienza del controllo pubblico sul disegno dei fondi dell’Unione europea.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio del 2016.

Il 26 agosto il governo ha approvato un nuova Legge sulla revisione legale dei conti e la revisione della Legge n. 431/2002 G.U. sulla contabilità. Entrambe traspongono la direttiva 2014/56/UE sulla revisione legale annuale dei conti e dei conti consolidati. Esse delineano le nuove regole per i revisori legali e le imprese di revisione contabile, definiscono una revisione legale dei conti e i poteri dei revisori iscritti alla Camera dei conti slovacca, estende le funzioni degli enti pubblici, migliora i sistemi di autonomia e di qualità interna dei revisori legali, introduce meccanismi di informazione, e trasferisce alcuni poteri della Camera dei conti slovacca alle autorità di sorveglianza.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio del 2016.

LEGISLAZIONE

Il governo ha approvato una nuova Legge sulla concezione delle nuove leggi e sulla raccolta delle leggi in G.U. Si definiscono le nuove regole per creare le norme e per una versione elettronica di raccolta delle leggi. Essa mira a migliorare la qualità del processo di creazione delle norme.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.

FONDI EUROPEI

Il 16 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sugli strumenti finanziari finanziati dai Fondi strutturali e d’investimento. La legge delinea nuove norme per l’utilizzo dei fondi europei disponibili per il periodo 2014/2020, nonché per controllare in che modo saranno impiegati. Oltre alle borse di studio, i fondi saranno destinati a finanziamenti.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

RESPONSABILITÀ

Il 26 agosto il governo ha approvato la nuova Legge sulla responsabilità penale delle persone giuridiche. Questa legge permette di avviare procedimenti penali nei confronti di aziende per circa 50 reati come corruzione, vendita di droga, riciclaggio di denaro sporco, lavoro illegale, ecc. Le sanzioni includono multe (da 1500 a 1,6 milioni di euro), il divieto di ottenere aiuti statali e la liquidazione.

Il governo ha proposto il 1 luglio 2017 come data di entrata in vigore di tale legge.

ASSISTENZA

Il governo ha approvato una direttiva sull’intensità massima e sul valore dell’assistenza statale alle singole regioni il 26 agosto. In linea con le norme europee, la direttiva stabilisce dei tetti all’assistenza statale che dipenderanno dal tasso di disoccupazione delle singole regioni. L’assistenza è limitata al 25-35% del valore dell’investimento.

Questa direttiva entrerà in vigore il 15 settembre 2015.

Il 26 agosto il governo ha approvato un nuova Legge per il supporto delle regioni meno sviluppate e la revisione della Legge n. 561/2007 G.U. sull’assistenza agli investimenti. Entrambe aspirano a ridurre le disparità regionali. Il governo preparerà un piano d’azione della durata di 5 anni per lo sviluppo delle regioni meno sviluppate. Saranno incluse delle nuove misure come assistenza tecnica e sovvenzioni dirette.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 15 dicembre del 2015.

BENEFICI

Il 26 agosto il governo ha approvato la riforma della Legge n.561/2008 sul contributo alla cura dei figli. La riforma semplifica la distribuzione del contributo e aumenta il suo valore massimo passando da 230 euro a 280 al mese.

Il governo ha proposto come data effettiva il primo gennaio 2016.

Il 26 agosto il governo ha approvato la riforma della Legge n.461/2003 sulla previdenza sociale. La riforma aumenta l’assegno di maternità portandolo al 70% del precedente stipendio.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016

ASSISTENZA SANITARIA

Il 26 agosto il governo ha approvato una riforma delle Leggi n. 580/2004 G.U. sull’assicurazione sanitaria e n. 95/2002 G.U. sull’assicurazione. Entrambe modificano le modalità di calcolo della deduzione per l’assicurato che si assicura solo per una parte dell’anno.

Il governo ha approvato come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

Il 26 agosto il governo ha approvato la revisione della Legge n. 363/2011 G.U. sulla portata e le condizioni del rimborso dei farmaci da parte della sanità pubblica e della Legge n. 581/2004 G.U.sulle compagnie assicurative sanitarie. Tali leggi riducono i sussidi statali per i farmaci destinati alle persone diversamente abili e pensionati, portando il tetto a 25 euro a trimestre. Il tetto per i bambini al di sotto dei sei anni è ridotto a 8 euro a trimestre.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo ottobre 2015.

Il 26 agosto il governo ha approvato la revisione della Legge n. 355/2007 G.U. sulla protezione, supporto e sviluppo della sanità pubblica e della Legge n. 145/1995 G.U. sulle quote amministrative. Entrambe le leggi traspongono la direttiva 2013/51/Euratom abbassando i requisiti per la protezione della salute pubblica con riferimento alle sostanze radioattive presenti nell’acqua destinata al consumo domestico. Ha anche abolito il controllo sugli integratori alimentari prima di immetterli nel mercato.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio del 2016.

TASSAZIONE

Il governo ha approvato una nuova Legge sullo scambio automatico delle informazioni riguardo i conti finanziari ai fini dell’amministrazione fiscale. Tale legge traspone la direttiva 2014/107/UE per limitare l’evasione fiscale. La Slovacchia si unirà agli schemi di scambio di informazioni automatici in atto tra l’Unione europea e gli Stati Uniti.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.

IT

Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sul sistema unico centralizzato di informazioni sul traffico. Tale legge crea le condizioni per lo sviluppo di un sistema – parte di e-Government – che fornirà servizi elettronici a cittadini e imprese (per esempio scuole guida, controlli tecnici, registrazione delle automobili importate, approvazioni tecniche di automobili, ecc). Essa ridurrà inoltre le multe per violazione della normativa sul pedaggio autostradale.

Il governo ha proposto il 1 luglio 2016 come data di entrata in vigore di tale legge.

Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 3/2010 G.U. sull’infrastruttura nazionale per l’informazione territoriale. Questa legge traspone la direttiva 2007/2/EC che ha istituto l’infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea, oggi scaduta. Tale legge inoltre costituisce il quadro giuridico per la creazione del Registro dell’Informazione Territoriale, uno dei pilastri dell’e-Government. Essa definisce degli standard in modo che tutti i registri dell’e-Government siano compatibili.

Tale legge entrerà in vigore il 15 dicembre 2015.

Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 575/2001 G.U. sull’organizzazione delle attività di governo. Essa definisce i poteri degli enti pubblici per quanto riguarda la cyber security.

Tale legge avrà come data di entrata in vigore il 1 novembre 2015.

CORTI

Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge su alcune misure relative al Codice di procedura civile contenziosa, Codice di procedura civile non-contenziosa, Codice di procedura amministrativa. Questa legge risponde alle recenti grandi riforme dell’apparato giudiziario.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 luglio 2016.

START-UP

Il 26 agosto il governo ha approvato una revisione della Legge n. 513/1991 G.U. sul Codice del commercio. Questo renderà più economico costituire una società per azioni – abbassando il capitale sociale minimo richiesto da 25.000 a 1 euro – per sostenere le start-up. In ogni caso le nuove S.p.a. che nasceranno a seguito di queste modifiche legislative dovranno affrontare alcune restrizioni.

Il governo ha proposto il 1 gennaio 2017 come data di entrata in vigore di tale legge.

CREDITI

Il governo ha approvato la revisione della Legge n.374/2014 sui crediti dello stato, il 26 agosto. La revisione mette la legge in linea con i recenti cambiamenti approvati nell’ambito della ristrutturazione del debito voluta dalla corte.

Il governo ha proposto come data entrata in vigore il 31 dicembre 2015.

DAZI DOGANALI

Il governo ha approvato la revisione della Legge n. 199/2004 G.U. sui dazi doganali. Tale legge traspone dalla direttiva 2013/952/UE e agevola la comunicazione elettronica in materie doganali.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo marzo 2016.

PRIVATIZZAZIONE

Il governo ha approvato una nuova legge sulla creazione di Agenzia Amministrativa e l’abolizione di Fondo di Patrimonio Nazionale, il 26 agosto. L’agenzia di privatizzazione Fondo di Patrimonio Nazionale ha perso il suo ruolo di agenzia di privatizzazione principale poiché nessuna grande privatizzazione era in programma. Il suo successore legale sarà l’agenzia Agenzia Amministrativa, la quale gestirà le partecipazioni dello stato nelle compagnie. L’agenzia è stata anche creata per assumersi potenziali responsabilità derivanti dalle cause pendenti di Fondo di Patrimonio Nazionale, bond, accordi e altri diritti. L’agenzia deve oltre provvedere alla vendita degli asset in esubero.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.

INFORMAZIONI

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 211/2000 G.U. sul libero accesso alle informazioni. La riforma traspone la direttiva 2013/37/UE che espande la portata della legge fino ad includere musei, biblioteche e archivi. Introduce l’obbligo di fornire informazioni per un uso ripetuto.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 dicembre 2015.

ISTRUZIONE

Il governo ha approvato una nuova Legge sul riconoscimento dei diplomi scolastici e delle qualifiche professionali il 26 agosto. Essa traspone la direttiva 2013/55/UE sul riconoscimento delle qualifiche professionali e consente un riconoscimento più facile e più veloce delle loro qualificazioni nell’Unione europea. Essa aggiorna inoltre i requisiti minimi per l’educazione professionale di veterinari e architetti.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 gennaio 2015.

MEDIAZIONE

Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 420/2004 G.U. sulla mediazione il 26 agosto. Essa traspone la direttiva 2013/11/UE sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori. Essa definisce i prestiti al consumo in materia di mediazione, così come i diritti dei mediatori e dei centri di mediazione.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

Il 26 agosto il governo ha approvato una nuova Legge sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori. Tale legge traspone la direttiva 2013/11/UE sui modi alternativi di composizione delle controversie tra consumatori per migliorare la tutela di questi ultimi. La legge definisce le condizioni per l’inserimento nel registro delle modalità alternative di composizione delle controversie tra consumatori di soggetti così come i diritti e gli obblighi di tali soggetti. Essa inoltre estende la portata delle informazioni che i venditori sono obbligati a fornire ai compratori.

Il governo ha approvato come data di entrata in vigore il primo gennaio 2016.

CONFORMITÀ

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 264/1999 G.U. sui requisiti tecnici dei prodotti e sui certificati di conformità il 26 agosto.  La riforma traspone la direttiva 1025/2012/UE sulla normalizzazione europea. Essa mira a creare condizioni più favorevoli per controllare la conformità.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

ARIA

Il governo ha approvato la riforma della Legge n. 137/2010 G.U. sull’aria. La riforma traspone la direttiva 2008/50/CE sulla qualità ambientale dell’aria. Si consente ai comuni di vietare le auto in alcune parti della città e in determinati orari.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 gennaio 2016.

TABACCO

Il governo ha approvato una nuova Legge sulla produzione, demarcazione e vendita di tabacco il 26 agosto. La legge traspone la direttiva 2014/40/UE sulla produzione, presentazione e vendita del tabacco e prodotti connessi. Lo scopo della legge è limitare il fumo e il suo impatto negativo sulla popolazione. Stabilisce ad esempio i livelli massimi di emissione di catrame, nicotina e monossido di carbonio così come riporta obblighi per gli additivi. Essa proibisce una etichettatura delle sigarette che possa indurre i consumatori a credere che il prodotto sia meno nocivo. Introduce anche una regolazione sulle sigarette elettroniche.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 20 maggio 2016.

METROLOGIA

Il governo ha approvato la riforme della Legge n. 142/2000 G.U. sulla metrologia e della Legge n. 145/1995 sulle imposte amministrative il 26 agosto. Esse mirano a facilitare i requisiti relativi ai soggetti individuali nel campo della metrologia.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore il 1 aprile 2016.

VINO

Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 313/2009 G.U. sui vigneti. La revisione traspone la direttiva 2013/1308/UE su un nuovo regime di impianto dei vigneti. Si abolisce il divieto di impianto di nuovi vigneti a partire dalla fine del 2015, ma la nuova semina di vigneti sarà limitata all’1% di quelli già esistenti.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 1 gennaio 2016.

ESPLOSIVI

Il governo ha approvato una revisione della Legge n. 58/2014 G.U. sugli esplosivi e della Legge n. 445/1991 sulla concessione di licenze commerciali il 26 agosto. Tali revisioni permetteranno ai comuni di emettere regolamenti che vietano l’uso di polveri pirotecniche in quel dato comune.

Il governo ha proposto come data di entrata in vigore di tale legge il 15 dicembre 2015.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom