Top

Bandi ICT e industria sostenibile: 400 milioni per ricerca e sviluppo

giugno 17, 2015 by Italo 

Promuovere grandi progetti di ricerca e di sviluppo nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettronica (ICT), coerenti con l’Agenda digitale italiana, e nel settore della cosiddetta industria sostenibile: è questo l’obiettivo delle due nuove opportunità offerte dal Fondo per la Crescita Sostenibile attraverso due bandi pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico con i due Decreti del 15 ottobre 2014, in Gazzetta Ufficiale il 4 e 5 dicembre 2014.
I due interventi sono stati predisposti dal Ministero in relazione all’ampio interesse manifestato per il precedente bando del Fondo, finalizzato ad agevolare le proposte di innovazione delle imprese di piccola e media dimensione in ambito tecnologico ritenuto strategico dal programma europeo “Horizon 2020”: le risorse disponibili (300 milioni di euro), infatti, sono andate esaurite in soli due giorni. In questo caso, invece, saranno disponibili 400 milioni di euro, di cui 150 destinati al settore ICT e 250 all´industria sostenibile.
Ma cosa si intende per industria sostenibile e per agenda digitale?
Per “Industria sostenibile”, si intendono le tecnologie abilitanti fondamentali (micro-nanoelettronica, fotonica, materiali avanzati, sistemi avanzati di produzione e biotecnologia industriale) e alcune specifiche tematiche rilevanti (processi e impianti industriali, trasporti, aerospazio, TLC, tecnologie energetiche, costruzioni eco-sostenibili e tecnologie ambientali);
L’avviso riguarda i progetti di startup e PMI finalizzati a perseguire un obiettivo di crescita sostenibile, per promuovere un’economia efficiente sotto il profilo delle risorse, un’economia più verde e più competitiva.
Per “Agenda digitale”, si intendono le tecnologie abilitanti dell’informazione e della comunicazione coerenti con le finalità dell’Agenda digitale italiana e alcuni specifici settori applicativi (salute, formazione e inclusione sociale, cultura e turismo, mobilità e trasporti, energia e ambiente, monitoraggio e sicurezza del territorio, modernizzazione della P.A., telecomunicazioni e fabbrica intelligente).
Le imprese che intendono accedere alle agevolazioni devono presentare istanza preliminare esclusivamente in via telematica selezionando una delle due procedure disponibili nel sito internet del soggetto gestore (https://fondocrescitasostenibile.mcc.it) a seconda che si intendano richiedere le agevolazioni sul bando Agenda digitale o sul bando Industria sostenibile.
Le procedure di compilazione guidata saranno rese disponibili nel sito internet del Soggetto gestore per entrambi i bandi a partire dalle ore 10,00 del 22 giugno 2015.
Ci auguriamo che, questi finanziamenti possano servire da leva per il rilacio dell’economia nazionale, delle nostre imprese, delle nostre eccellenze.

Promuovere grandi progetti di ricerca e di sviluppo nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettronica (ICT), coerenti con l’Agenda Digitale italiana, e nel settore della cosiddetta industria sostenibile: è questo l’obiettivo delle due nuove opportunità offerte dal Fondo per la Crescita Sostenibile attraverso due bandi pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico con i due Decreti del 15 ottobre 2014, in Gazzetta Ufficiale il 4 e 5 dicembre 2014.

network-cables-494650_1280

I due interventi sono stati predisposti dal Ministero in relazione all’ampio interesse manifestato per il precedente bando del Fondo, finalizzato ad agevolare le proposte di innovazione delle imprese di piccola e media dimensione in ambito tecnologico ritenuto strategico dal programma europeo “Horizon 2020”: le risorse disponibili (300 milioni di euro), infatti, sono andate esaurite in soli due giorni. In questo caso, invece, saranno disponibili 400 milioni di euro, di cui 150 destinati al settore ICT e 250 all’industria sostenibile.

Ma cosa si intende per industria sostenibile e per Agenda Digitale?

  • Per “Industria sostenibile”, si intendono le tecnologie abilitanti fondamentali (micro-nanoelettronica, fotonica, materiali avanzati, sistemi avanzati di produzione e biotecnologia industriale) e alcune specifiche tematiche rilevanti (processi e impianti industriali, trasporti, aerospazio, TLC, tecnologie energetiche, costruzioni eco-sostenibili e tecnologie ambientali). L’avviso riguarda i progetti di startup e PMI finalizzati a perseguire un obiettivo di crescita sostenibile, per promuovere un’economia efficiente sotto il profilo delle risorse, un’economia più verde e più competitiva.
  • Per “Agenda Digitale”, si intendono le tecnologie abilitanti dell’informazione e della comunicazione coerenti con le finalità dell’Agenda Digitale italiana e alcuni specifici settori applicativi (salute, formazione e inclusione sociale, cultura e turismo, mobilità e trasporti, energia e ambiente, monitoraggio e sicurezza del territorio, modernizzazione della P.A., telecomunicazioni e fabbrica intelligente).

business-561387_1280

Le imprese che intendono accedere alle agevolazioni devono presentare istanza preliminare esclusivamente in via telematica selezionando una delle due procedure disponibili nel sito internet del soggetto gestore (https://fondocrescitasostenibile.mcc.it) a seconda che si intendano richiedere le agevolazioni sul bando Agenda Digitale o sul bando Industria sostenibile.

Le procedure di compilazione guidata saranno rese disponibili nel sito internet del soggetto gestore per entrambi i bandi a partire dalle ore 10.00 del 22 giugno 2015.

Ci auguriamo che, questi finanziamenti possano servire da leva per il rilancio dell’economia nazionale, delle nostre imprese, delle nostre eccellenze.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom