Top

Lavori in corso per la realizzazione dell’incubatore aziendale ungherese – slovacco di Pócsmegyer

giugno 30, 2015 by Italo 

Si stanno concludendo in queste ultime settimane i lavori per il completamento dell’Incubatore di Pócsmegyer (Ungheria). Il progetto per la realizzazione dell’Incubatore Imprenditoriale Ungherese-Slovacco è nato dalla collaborazione tra la Camera di Commercio Italo-Slovacca, il Comune di Pócsmegyer, l’Università Corvinus di Budapest e CUB – Innovation Centre Public Benefit.  Il progetto è finanziato con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale attraverso il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Ungheria – Slovakia 2007 – 2013. L’idea di base è quella di aumentare l’occupazione locale tramite sostegno dell’imprenditoria locale. È stato stimato che su 100 start-ups solo 5-7 resistono arrivando a superare il terzo anno di attività. Le nuove attività imprenditoriali che invece vengono “incubate”, grazie alla possibilità di usufruire dei servizi offerti da questo tipo di impresa, raggiungono un tasso di sopravvivenza del 70-75%.
Il centro di Pócsmegyer entrerà in pieno funzionamento nel giro di un paio di mesi, mettendosi a disposizione di start-ups e nuovi investitori attraverso un programma ricco di iniziative.
Per maggiori informazioni relative al mercato ungherese e a quello slovacco, non esitate a contattarci: project@camitslovakia.sk e a consultare la pagina dove sono disponibili alcune guide pratiche:

Si stanno concludendo in queste ultime settimane i lavori per il completamento dell’Incubatore di Pócsmegyer (Ungheria). Il progetto per la realizzazione dell’Incubatore Imprenditoriale Ungherese-Slovacco è nato dalla collaborazione tra la Camera di Commercio Italo-Slovacca, il Comune di Pócsmegyer, l’Università Corvinus di Budapest e CUB – Innovation Centre Public Benefit.  Il progetto è finanziato con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale attraverso il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Ungheria – Slovakia 2007 – 2013.

husk_logo_en

L’idea di base è quella di aumentare l’occupazione locale tramite sostegno dell’imprenditoria del posto.

IMAG0043

È stato stimato che su 100 start-ups solo 5-7 resistono arrivando a superare il terzo anno di attività. Le nuove attività imprenditoriali che invece vengono “incubate”, grazie alla possibilità di usufruire dei servizi offerti da questo tipo di impresa, raggiungono un tasso di sopravvivenza del 70-75%.

IMAG0088

Il centro di Pócsmegyer entrerà in pieno funzionamento nel giro di un paio di mesi, mettendosi a disposizione di start-ups e nuovi investitori attraverso un programma ricco di iniziative.

IMAG0061

Per maggiori informazioni relative al mercato ungherese e a quello slovacco, non esitate a contattarci: project@camitslovakia.sk e a consultare la pagina dove sono disponibili alcune guide pratiche: http://issuu.com/businessincubatorpocsmegyer.

HUSK_project logo_design6

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags:

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom