Top

Dolce Vitaj 2014

luglio 30, 2014 by Italo 

Anche quest’anno il “Dolce vitaj”, giunto alla VII edizione, si è confermato come uno degli eventi culturali più importanti ed attesi della Slovacchia. Le istituzioni che lo organizzano – l’Istituto Italiano di Cultura, l’Ambasciata d’Italia, la Camera di Commercio Italo-Slovacca, Slovenské elektrárne / Gruppo Enel, e altri soggetti del Sistema Paese – ne sono consapevoli e proprio per questo lavorano per mesi affinché il livello del Festival sia sempre all’altezza delle aspettative.

Dolce-Vitaj1

Il Dolce Vitaj presenta al meglio la cultura italiana, il Made in Italy e il nostro stile di vita, focalizzandosi sulla contemporaneità e sulla ricerca, senza però dimenticare la tradizione.

Riporto di seguito gli eventi dell’edizione 2014.

Il concerto di apertura che ha avuto luogo nella Sala degli Specchi del Palazzo Primaziale di Bratislava è stato affidato alla soprano Cristina Ferri, accompagnata al pianoforte da Simone Marziali. La Ferri è da anni una figura di primo piano della scena operistica internazionale grazie alla sua professionalità, alle ineccepibili doti canore e al vivace rapporto con il pubblico. I due musicisti hanno offerto agli spettatori un raffinato programma di brani tratti da note pagine della lirica e delle romanze italiane.

Nell’alveo dell’Opera e della tradizione si inserisce il Festival operistico presso il Castello di Zvolen nel quale la forte presenza italiana è ormai una peculiarità, l’Opera di Stato di Banská Bystrica, con vari solisti italiani, che hanno infatti interpretato le note scritte dai grandi Maestri del melodramma ottocentesco quali Donizetti, Rossini e Verdi.

Relativamente alla musica di oggi i Gabin, gruppo romano tra i massimi esponenti del Nu-Jazz internazionale, hanno presentato a Bratislava il loro nuovo CD “Soundtrack System” quali capofila della notte del Jazz, organizzata in uno spazio culturale alternativo come la Design Factory.

Il Duomo di San Martino a Bratislava, invece, ha ospitato un concerto unico: i migliori virtuosi slovacchi, tra cui Dalibor Karvay o il giovanissimo Ferdinand Slezák che senza dubbio non hanno niente da invidiare ai grandi talenti di oltre frontiera, nella cattedrale più importante della capitale slovacca si sono esibiti con preziosissimi Stradivari e altri strumenti di provenienza italiana. Ed anche qui, simbolicamente, l’Italia ha incontrato la Slovacchia per creare un evento che ha attirato l’attenzione di un vastissimo pubblico che ha ascoltato Vivaldi, Albinoni e altri giganti del barocco in una cornice suggestiva e mistica.

Non solo la musica è stata protagonista del Festival Dolce Vitaj, ma anche la fotografia, il cinema, l’arte; si è cercato infatti di offrire al pubblico un ampio ventaglio di iniziative che potessero far conoscere i diversi aspetti della cultura italiana.

Negli spazi della sala Dvorana del Ministero della Cultura slovacco, alla presenza di autorità politiche e di rappresentanti del mondo della cultura italiana e slovacca, all’inizio del festival è stata inaugurata la mostra fotografica di Lucia Gardin dal titolo “Ritratti da Oscar”. Lucia Gardin è una fotografa italiana molto apprezzata nel mondo del cinema che si distingue per il modo originale con cui affronta il genere del ritratto. Tra i personaggi da lei immortalati si possono ricordare Ennio Morricone, Gianfranco Rosi, Alba Rohrwacher, Dante Ferretti, Francesco Scianna e Margareth Madé, Barbara Bobulová, Takeshi Kitano, Roman Polanski, Abel Ferrara, David Lynch, Joe Pesci, Hanna Schygulla, Mickey Rourke, Geraldine Chaplin, Yoko Ono, Sofia Coppola, Gong Li, Philippe Garrel, Ridley Scott.

Grazie alla collaborazione con la casa di distribuzione cinematografica attiva in Slovacchia e in Repubblica Ceca, Film Europe, è stato possibile realizzare la rassegna di cinema italiano contemporaneo, intitolata Cine Vitaj. Per più giorni, nella piacevole atmosfera del Kino Film Europe (Pisztoryho Palác), sono stati proiettati 13 film italiani, la metà dei quali presentati in Slovacchia per la prima volta. Dopo la tappa di Bratislava, la rassegna si è trasferita in altre città slovacche: Nitra, Banská Bystrica, Prešov, Košice, Rimavská Sobota, Banská Štiavnica, Prievidza e Hlohovec.

Come nelle precedenti edizioni, la giornata speciale “Vino Vitaj” ha rappresentato un’occasione durante la quale il pubblico slovacco ha potuto assaporare i bianchi ed i rossi italiani con un gradevole accompagnamento musicale in diversi bar situati nel centro storico di Bratislava.

A partire dal primo luglio l’Italia ha assunto la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Questo importante momento è stato celebrato con il concerto di Roberto Cacciapaglia organizzato presso l’Auditorium della Radio Nazionale Slovacca, che per l’occasione ha registrato il tutto esaurito. Il geniale musicista milanese ha eseguito brani dall’ultimo album “Alphabet” e da altri precedenti scritti per pianoforte e orchestra ed eseguiti per la prima volta in versione più intimista con l’accompagnamento del solo violoncello, suonato dalla musicista slovacca Silvia Longauerova.

L’ultimo evento del Festival è stato dedicato alla mostra di arte contemporanea italiana “Venti per una, 20 Regioni per 1 Italia, 20 artisti per una mostra”, a cura di Martina Corgnati e realizzata in collaborazione con l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive, il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Piemonte e della Città di Torino. L’esposizione dopo le tappe sudamericane e quelle di Mosca, San Pietroburgo e Zagabria è arrivata alla Galleria Civica di Žilina, dove si è configurata come una preziosa occasione per domandarsi se e come si possa parlare ancora di “arte nazionale” nell’attuale mondo globalizzato.

Un sentito ringraziamento a tutti quelli che con entusiasmo lavorano al Festival, a coloro che a vario titolo generosamente lo sostengono ed un arrivederci a giugno 2015 per tante altre emozioni italiane.

di Antonia Grande

Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags:

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom