Top

Il gruppo di Visegrad

maggio 17, 2014 by Italo 

Cenni storici

Il gruppo Visegrad fu creato il 15 febbraio del 1991 dai presidenti dell’allora Cecoslovacchia, Polonia e dal Primo Ministro dell’Ungheria. Alla sua creazione il gruppo Visegrad fu concepito per 4 ragioni fondamentali:

  • Il desiderio di eliminare le reminiscenze del blocco comunista in Europa centrale;
  • Il desiderio di superare le storiche animosità tra i paesi facenti parte del gruppo;
  • Il credo che attraverso uno sforzo comune e condiviso sarebbe stato possibile e anche più semplice raggiungere una trasformazione sociale e unirsi all’Unione Europea;
  • Grazie alla vicinanza di idee delle elite politiche dei governi di allora.

Dopo la disintegrazione della Cecoslovacchia nel 1993, il gruppo cominciò a perdere importanza a causa della volontà di ogni singolo paese di perseguire i propri interessi e obiettivi individualmente. Solo nel 1998 la cooperazione fu ripresa, con 4 paesi membri: Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Ungheria e Polonia.

11002366_872517932770626_2038870947_o

Il gruppo oggi

La cooperazione V4, attualmente, può essere definita come l’iniziativa più chiaramente profilata in Europa centrale. La spina dorsale di questa cooperazione è costituita da contatti reciproci a tutti i livelli, dai vertici politici d’alto livello alle attività delle associazioni non governative nelle regioni, agli enti di ricerca, istituzioni culturali o numerose reti di individui.
La cooperazione tra i rispettivi ministeri costituisce una parte importante delle attività nel quadro V4, sia a livello di ministri e sia sotto forma di squadre di esperti comuni. Un certo numero di progetti comuni sono attualmente in corso di attuazione in particolare in settori quali: cultura, ambiente, sicurezza interna, difesa, scienza e istruzione. Allo stesso tempo, anche la cooperazione nel campo delle tecnologie, dei trasporti, del turismo, dell’energia e dell’informazione, si sta intensificando all’interno del V4.
Gli Stati membri del Gruppo di Visegrad condividono il desiderio di collaborare con i loro vicini più prossimi, con i paesi più riformisti della regione, con altri paesi, altre formazioni o organizzazioni regionali, che sono interessate ad un intento comune, adottando in pieno lo spirito di cooperazione paneuropea proposto proprio dal gruppo dei V4.

11007495_872518069437279_938394050_n

La presidenza slovacca 2014/2015

La presidenza slovacca presterà particolare attenzione alla continuità nella realizzazione di iniziative prioritarie nel quadro di obiettivi strategici definiti nel corso delle presidenze precedenti. Questi obiettivi riguarderanno soprattutto energia, trasporti, infrastrutture, difesa e sicurezza, competitività, turismo e altri argomenti in materia comunitaria e intranazionale.

Nel campo della sicurezza energetica dei paesi V4, maggiore attenzione verrà prestata alla costruzione e modernizzazione delle infrastrutture di trasmissione nel settore delle interconnessioni di gas ed elettricità nord-sud, superando la dipendenza unilaterale da vettori energetici importati (gas e petrolio) e il completamento del mercato UE dell’energia singola, come elemento chiave della politica climatica ed energetica dell’UE. La presidenza slovacca, in un contesto più ampio riferito ai paesi del V4, sostiene l’idea di procedere verso l’elaborazione di piani d’azione congiunti preventivi e a piani di emergenza a livello regionale anche attraverso una dimensione di sicurezza degli approviggionamenti di gas nel V4.
Continua attenzione è rivolta alla costruzione di collegamenti mancanti, attualmente in corso, in particolare sull’asse nord-sud e alla costruzione di un sistema di trasporto integrato tra i paesi della regione dell’Europa centrale con intensificazione di scambi, turismo, afflusso di investimenti stranieri e competitività della regione nel suo complesso. Sarà accolto con soddisfazione anche sotto la presidenza slovacca il proseguimento del lavoro del gruppo di alto livello sui collegamenti tra i paesi del Gruppo di Visegrad.

Per quanto riguarda la cooperazione in termini di difesa, la presidenza slovacca ispezionerà la fase finale della preparazione delle forze di difesa V4 e continuerà la ricerca di opportunità nello sfruttare efficacemente le capacità comuni al di là del 1 ° semestre del 2016, quando il gruppo tattico sarà in standby. In questo contesto sarà anche sostenuta la cooperazione strategica a lungo termine tra i paesi V4 e l’attuazione dei progetti che sono stati lanciati durante le presidenze precedenti. La presidenza slovacca coordinerà strettamente le posizioni con i partner nel settore della politica estera e di sicurezza comune dell’UE.

La presidenza slovacca porrà particolare attenzione al proseguimento del dialogo politico con i paesi dei Balcani occidentali e al partenariato orientale che il V4 detiene regolarmente come l’unico gruppo regionale europeo.

La presidenza slovacca promuoverà ulteriormente il rafforzamento della dinamica e la competitività della regione V4 come parte integrante della cooperazione Visegrad.
A questo proposito, i paesi V4 dovrebbero concentrarsi sul nuovo quadro della politica climatica ed energetica, sul sostegno allo sviluppo economico mediante l’attuazione di misure pro-crescita tra cui l’utilizzo dei fondi strutturali europei, sul consolidamento delle finanze pubbliche, sulla promozione dell’agenda digitale e sulla lotta contro l’evasione fiscale.

La presidenza slovacca avrà un forte interesse a rafforzare la comunicazione reciproca e lo scambio di esperienze tra i paesi V4 nel settore della politica di coesione, con particolare attenzione alla preparazione e all’attuazione dei programmi operativi del prossimo periodo di programmazione 2014-2020.
Nel settore della tassazione, la presidenza slovacca si impegnerà a completare lo scambio di informazioni tra i paesi V4 riguardo le nuove tendenze e le forme di evasione fiscale, in particolare per quanto riguarda l’imposta sul valore aggiunto, con l’obiettivo di eliminare efficacemente le frodi fiscali nella regione .

Tra i temi trasversali, la presidenza slovacca si concentrerà sull’agenda digitale, la quale sta attualmente vivendo la sua crescita più dinamica con il sostegno a livello europeo, in quanto apre anche nuove opportunità per sviluppare la cooperazione nel formato “V4 +”. Si seguiranno attività a sostegno della scienza, della ricerca e dell’innovazione, in linea con la dichiarazione ministeriale del dicembre 2013, così come gli sforzi congiunti nel campo dell’istruzione, con l’accento sul duplice sistema di istruzione e formazione professionale.

La presidenza slovacca si focalizzerà sul rafforzamento della dimensione civica della cooperazione Visegrad. Una più stretta cooperazione tra la televisione pubblica e le emittenti radiofoniche nei paesi V4 aiuterà la sensibilizzazione del pubblico in generale sulle questioni pertinenti, sulle sfide attuali e sul patrimonio culturale. A tal fine, gli accordi di cooperazione conclusi in precedenza a livello bilaterale saranno presentati come esempi di buone pratiche. Si sosterranno le attività V4 nel campo della diplomazia pubblica e della strategia di comunicazione, con l’obiettivo di promuovere il “marchio” Visegrad all’interno e al di fuori dei confini del V4.

La presidenza slovacca promuoverà anche l’attuazione delle attività selezionate da organizzazioni non governative dei paesi V4, la continuazione delle piattaforme regionali già affermate come GLOBSEC e Summit Tatra Conference e ogni altra questione riguardante politica europea e sicurezza.

10511225_732445523485455_4233115242450728875_n

Quadro istituzionale e politico

Riguardo al quadro istituzionale e politico europeo, la presidenza slovacca si adopererà per fare un ulteriore salto di qualità nel coordinamento delle posizioni dei paesi V4 su temi prioritari dell’agenda europea, come ad esempio il rafforzamento delle relazioni con le istituzioni europee nella preparazione di posizioni comuni e commenti agli obiettivi proposti del Consiglio Europeo. In questo contesto, verrà costituita l’iniziativa “Priority List UE” della Presidenza ungherese del V4, che equivale a un progresso indiscusso nella ricerca di un terreno comune tra i paesi V4 nei singoli programmi settoriali.

11004678_10206290003637558_933688683_n

Fonte: http: www.visegradgroup.eu

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags:

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom