Top

Il Gruppo di Visegard unito per una strategia energetica comune

marzo 10, 2014 by Italo 

Gli ambasciatori dei quattro Stati facenti parte del “Gruppo di Visegard” (Polonia, Rep.Ceca, Slovacchia e Ungheria) hanno richiesto una maggiore partecipazione del Congresso nelle politiche dell’Europa centro-orientale, in particolare nel settore della sicurezza energetica.
Come scrivono gli stessi amabasciatori, nonostante gli sforzi prodotti, la dipendenza dal fornitore russo di gas naturale è ancora superiore al 70%. Il gas proveniente dagli Stati Uniti potrebbe raggiungere la Slovacchia grazie all’utilizzo del terminale polacco situato a Swinoujscie sul Mar Baltico.
Gli americani hanno grandi riserve di gas naturale che potrebbero essere trasportate in Europa, diminuendo la dipendenza dal fornitore russo. Il problema, in questo ambito, è che per un simile trasporto mancano le infrastrutture necessarie.
La questione dell’energia gioca un ruolo significativo nel conflitto in Ucraina. Attraverso il territorio ucraino, infatti, passano importanti oleodotti e gasdotti.
La Slovacchia, ha potuto rendersi conto dell’importanza di questa connessione, quando nel 2009 la Russia ha bloccato le forniture di gas e molte imprese sono rimaste senza alimentazione.


10968514_10206229608447716_7940484110444364231_n

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags:

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom