Top

Chart of the Week: Aumento del numero di pernottamenti in Slovacchia

dicembre 3, 2013 by Italo 

La Chart of the Week di questa settimana, ci offre la possibilità di approfondire la situazione del settore turistico – alberghiero nie primi 8 mesi di quest’anno. Il numero di notti trascorse dai turisti in Slovacchia è aumentato di circa il 7% su base annua. Seguendo l’Olanda, la Lettonia e Malta, la Slovacchia ha così raggiunto il quarto maggiore ritmo di crescita nell’UE. Dall’altro lato, è stato riportato dalle strutture ricettive un crollo significativo nel numero di pernottamenti in Croazia – del ben 21%, principalmente durante il picco turistico estivo di luglio e agosto – in particolare, dopo l’ingresso del paese nell’UE e la richiesta di visto, il turismo in ingresso da Russia e Ucraina è considerevolmente calato.
Tuttavia, un visibile declino nel numero di pernottamenti (del 3-5%) è stato riscontrato anche nel settore turistico – alberghiero in Italia, a Cipro e nella vicina Repubblica Ceca.
Una crescita più sostenuta nel numero di visitatori  è stata registrata dal settore turistico – alberghiero slovacco in particolare nei primi mesi dell’anno, durante, quindi, la stagione invernale. Il numero di pernottamenti nel periodo gennaio – aprile è cresciuto fino all’11% su base annua. Tuttavia, altri miglioramenti si sono registrati nel periodo esitvo – il numero di notti trascorse da giugno ad agosto è aumentato del 3,6% su base annua.
Le strutture ricettive slovacche hanno ancora principalmente una clientela nazionale, questa costituisce infatti circa il 62% del totale dei pernottamenti. Rispetto all’anno precedente però, questa percentuale è scesa, con un numero di pernottamenti effettuati da turisti stranieri in rapida salita (7,7%), in particolare nella stagione invernale. Il numero di notti trascorse da turisti slovacchi è cresciuto del 6,4% su base annua.
Nonostante la crescita nel numero di pernottamenti totali, la percentuale di occupazione delle strutture ricettive in Slovacchia rimane estremamente bassa. Per i primi 8 mesi dell’anno, la percentuale di occupazione di posti letto nelle strutture ricettive è aumentata solamente del 29%, divenendo così la più bassa, dopo la Romania, all’interno dei paesi UE. Bisogna comunque segnalare che durante il picco estivo di luglio e agosto, questa è salita ma solamente del 40%. Questi problemi relative all’utilizzo di strutture ricettive sono condivisi anche dai vicini dell’area V4 – Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Al contratrio, la più alta percentuale di occupazione di posti letto è riscontrati in paesi come Malta, Cipro e Spagna.La Chart of the Week di questa settimana, ci offre la possibilità di approfondire la situazione del settore turistico – alberghiero nie primi 8 mesi di quest’anno. Il numero di notti trascorse dai turisti in Slovacchia è aumentato di circa il 7% su base annua. Seguendo l’Olanda, la Lettonia e Malta, la Slovacchia ha così raggiunto il quarto maggiore ritmo di crescita nell’UE. Dall’altro lato, è stato riportato dalle strutture ricettive un crollo significativo nel numero di pernottamenti in Croazia – del ben 21%, principalmente durante il picco turistico estivo di luglio e agosto – in particolare, dopo l’ingresso del paese nell’UE e la richiesta di visto, il turismo in ingresso da Russia e Ucraina è considerevolmente calato.
Chart of the Week

*Note: Gennaio - luglio 2013

La Chart of the Week di questa settimana, ci offre la possibilità di approfondire la situazione del settore turistico – alberghiero nei primi 8 mesi di quest’anno. Il numero di notti trascorse dai turisti in Slovacchia è aumentato di circa il 7% su base annua. Seguendo l’Olanda, la Lettonia e Malta, la Slovacchia ha così raggiunto il quarto maggiore ritmo di crescita nell’UE. Dall’altro lato, è stato riportato dalle strutture ricettive un crollo significativo nel numero di pernottamenti in Croazia – del ben 21%, principalmente durante il picco turistico estivo di luglio e agosto – in particolare, dopo l’ingresso del paese nell’UE e la richiesta di visto, il turismo in ingresso da Russia e Ucraina è considerevolmente calato.

Tuttavia, un visibile declino nel numero di pernottamenti (del 3-5%) è stato riscontrato anche nel settore turistico – alberghiero in Italia, a Cipro e nella vicina Repubblica Ceca.

Una crescita più sostenuta nel numero di visitatori  è stata registrata dal settore turistico – alberghiero slovacco in particolare nei primi mesi dell’anno durante, quindi, la stagione invernale. Il numero di pernottamenti nel periodo gennaio – aprile è cresciuto fino all’11% su base annua. Tuttavia, altri miglioramenti si sono registrati nel periodo esitvo – il numero di notti trascorse in Slovacchia da giugno ad agosto è aumentato del 3,6% su base annua.

Le strutture ricettive slovacche hanno ancora principalmente una clientela nazionale, questa costituisce infatti circa il 62% del totale dei pernottamenti. Rispetto all’anno precedente però, questa percentuale è diminuita, con un numero di pernottamenti effettuati da turisti stranieri in rapida salita (7,7%), in particolare nella stagione invernale. Il numero di notti trascorse da turisti slovacchi è cresciuto del 6,4% su base annua.

Nonostante la crescita nel numero di pernottamenti totali, la percentuale di occupazione delle strutture ricettive in Slovacchia rimane estremamente bassa. Per i primi 8 mesi dell’anno, la percentuale di occupazione di posti letto nelle strutture ricettive è aumentata solamente del 29%, divenendo così la più bassa dopo la Romania, all’interno dei paesi UE. Bisogna comunque segnalare che, durante il picco estivo di luglio e agosto, questa è salita anche se solamente del 40%. Tali problemi relativi all’utilizzo di strutture ricettive sono strettamente condivisi anche dai vicini dell’area V4 – Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Al contratrio, la più alta percentuale di occupazione di posti letto è riscontrata in paesi come Malta, Cipro e Spagna.

Fonte: UniCredit Bank

unicredit web

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom