Top

Modifiche alla legislazione slovacca e altri temi

ottobre 25, 2013 by Italo 

(67)

  • Il 13 Settembre 2013, il Parlamento Slovacco ha approvato l’emendamento per la Legge sulla Previdenza Complementare Integrativa. La maggior parte dei cambiamenti dei quali vi parliamo nel numero estivo delle nostre notizie legali e fiscali, diventeranno effettivi a partire dal 1 Gennaio 2014.
  • Nel Settembre 2013 la commissione slovacca per la gestione finanziaria ha pubblicato una nota riguardo il deposito di una “pre-dichiarazione” IVA per coloro che non hanno adempiuto al proprio obbligo di versamento IVA o che lo hanno fatto in ritardo. Questa nota spiega come procedere qualora l’ammontare delle detrazioni superi il debito IVA dichiarato da coloro che presentano questa speciale pre-dichiarazione.
  • Il Ministero della Finanza della repubblica Slovacca ha presentato per le pubbliche consultazioni una bozza del modulo per la dichiarazione dei redditi proponendo quale data di entrata in vigore quella del 1 Gennaio 2014.
  • L’Ente tributario slovacco ha pubblicato nella propria pagina web un fac-simile per la conservazione e presentazione delle registrazioni obbligatorie di autoveicoli acquistati in un altro Stato membro dell’Unione europea ai fini della loro ulteriore rivendita.
  • Il 10 Ottobre 2013 il Governo slovacco ha approvato il progetto di bilancio dall’anno 2014 al 2016. Oltre ai già previsti elementi,  il progetto di bilancio include:
    • Un piano per l’ampliamento del prelievo speciale per le aziende in settori regolamentati, almeno fino al 2016
    • L’intenzione di ridurre, a partire dal 1 gennaio 2014,  l’imposta sul reddito delle società al 22%
    • L’intenzione di realizzare la cosiddetta tassa di concessione dal 2014 in poi, quale imposta minima sul reddito delle società, pagabile anche nel caso in cui la compagnia dichiari una base imponibile pari a zero oppure una perdita fiscale, per un importo di circa 700 euro all’anno; tuttavia l’importo potrebbe non essere lo stesso per tutti i soggetti. I dettagli di questa proposta non sono ancora stati resi noti; pertanto, ci aspettiamo che le relative bozze di legge vengano pubblicate quanto prima. Vi terremo informati sui successivi svuluppi. In relazione a ciò, l’emendamento alla legge sull’imposta sul reddito è stata eliminata dall’ordine del giorno della sessione parlamentare di ottobre; sono attese, quindi, una seconda e terza lettura a Novembre 2013.
  • L’emendamento alla Legge sull’Assicurazione Sanitaria, efficace dal 1 ottobre 2013, include oltre ad altre modifiche, le seguenti:
    • Se il soggetto pagante i dividendi, rinvia gli stessi ad almeno tre individui, egli è tenuto a fornire il riepilogo dei dividendi e delle contribuzioni assicurative per via elettronica.
    • Le disposizioni transitorie determinano diversi regimi per i dividendi distribuiti da utili generati nel periodo 1 gennaio 2011 – 31 dicembre 2012 e per i dividendi distribuiti da profitti generati dopo questa data. L’incremento del tasso contributivo (14%), come l’aumento della base massima (120 volte lo stipendio medio mensile, vale a dire 94.320 € per l’anno 2013) si applicano solamente ai dividendi da profitti generati in periodi contabili a partire dal 1 gennaio 2013. Il soggetto pagante i dividendi, sito in Slovacchia, è tenuto a pagare anticipatamente i contributi assicurativi sanitari sui dividendi distribuiti da utili generati nel periodo contabile dal 1 gennaio 2013.

KPMG_Plus_Strapline_NoTM_RGB

Il 13 Settembre 2013, il Parlamento Slovacco ha approvato l’emendamento per la Legge sulla previdenza complementare integrativa. La maggior parte dei cambiamenti dei quali vi parliamo nel numero estivo delle nostre notizie legali e fiscali, diventeranno effettivi a partire dal primo Gennaio 2014.
Nel Settembre 2013 la commissione slovacca per la gestione finanziaria ha pubblicato una nota riguardo il deposito di una “pre-dichiarazione” IVA per coloro che non hanno adempiuto al proprio obbligo di versamento IVA o che lo hanno fatto in ritardo.
Questa nota spiega come procedere qualora l’ammontare delle detrazioni superi il debito IVA dichiarato da coloro che presentano questa speciale pre-dichiarazione.
Il Ministero della Finanza della repubblica Slovacca ha presentato per le pubbliche consultazioni una bozza del modulo per la dichiarazione dei redditi proponendo quale data di entrata in vigore quella del 1 Gennaio 2014.
L’ente tributario slovacco ha pubblicato nella propria pagina web un fac-simile per la conservazione e presentazione delle registrazioni obbligatorie di autoveicoli acquistati in un altro Stato membro dell’Unione europea ai fini della loro ulteriore rivendita.
Il 10 Ottobre 2013 il Governo slovacco ha approvato il progetto di bilancio dall’anno 2014 al 2016.
Oltre agli elementi previsti il progetto di bilancio include anche:
Un piano per l’ampliamento del prelievo speciale per le aziende in settori regolamentati, almeno fino al 2016
L’intenzione di ridurre l’imposta sul reddito delle società al 22%, dal 1 gennaio 2014
L’intenzione di realizzare la cosiddetta tassa di concessione dal 2014 in poi, che dovrebbe essere un’imposta minima sul reddito delle società, pagabile anche nel caso in cui la compagnia dichiari una base imponibile pari a zero oppure una perdita fiscale, probabilmente per un importo di circa 700 euro all’anno; tuttavia l’importo potrebbe non essere lo stesso per tutti i soggetti. I dettagli di questa proposta non sono ancora stati resi noti; tuttavia, ci aspettiamo che le relative bozze di legge vengano pubblicate presto. Vi terremo informati sui successivi svuluppi. In relazione a ciò, l’emendamento alla legge sull’imposta sul reddito, è stata recessa dall’ordine del giorno della sessione parlamentare di ottobre; sono attese, quindi, una seconda e terza lettura a Novembre 2013.
Un emendamento alla legge sul Assicurazione sanitaria efficace dal 1 ottobre 2013 include, oltre ad altre modifiche, le seguenti:
Se il soggetto pagante i dividendi, rinvia gli stessi ad almeno tre individui, egli è tenuto a fornire il riepilogo dei dividendi e delle contribuzioni assicurative per via elettronica.
Le disposizioni transitorie determinano diversi regimi per i dividendi distribuiti da utili generati nel periodo 1 gennaio 2011 – 31 dicembre 2012 e per i dividendi distribuiti da profitti generati dopo questa data. L’incremento del tasso contributivo (14%), come l’aumento della base massima (120 volte lo stipendio medio mensile, vale a dire 94.320 € per l’anno 2013) si applicano solamente ai dividendi da profitti generati in periodi contabili a partire dal 1 gennaio 2013. Il soggetto pagante i dividendi, sito in Slovacchia, è tenuto a pagare anticipatamente i contributi assicurativi sanitari sui dividendi distribuiti da utili generati nel periodo contabile dal 1 gennaio 201
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom