Top

Modifiche al Codice Commerciale

gennaio 9, 2013 by Italo 

Un emendamento datato 18 dicembre 2012, effettivo dal 1 febbraio 2013, e che emenda ed integra il Codice Commerciale (“L’Emendamento„), comporta anche, oltre alla trasposizione della Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio 2011/7/EU del 16 febbraio 2011 sulla lotta ai pagamenti ritardati nelle transazioni commerciali, un cambiamento formale significativo nel processo decisionale degli azionisti delle società a responsabilità limitata.

Borsa

Con l’Emendamento, se l’agenda dell’Assemblea Generale di una società a responsabilità limitata comprende una delibera su:

  • crescita o decrescita del capitale registrato e decisioni riguardo un contributo in natura;
  • nomina, revoca o remunerazione degli amministratori;
  • scioglimento di una compagnia o cambio della sua forma legale;
  • approvazione di un accordo sulla vendita di un’impresa o un accordo sulla vendita di una parte di un’impresa; e
  • nomina e revoca di un procurista,

allora la firma del presidente dell’Assemblea Generale sul resoconto dell’Assemblea Generale deve essere autenticata. Se l’azionista unico di una società a responsabilità limitata decide riguardo agli argomenti sopra menzionati, la firma dell’azionista unico su una delibera deve essere autenticata.
Viste le disposizioni provvisorie dell’Emendamento, se le delibere di cui sopra, per le quali sarà ora necessaria una firma autenticata, sono state adottate prima del 1 febbraio 2013 ed una domanda di registrazione di un cambiamento è depositata presso il Registro Commerciale entro il 1 aprile 2013, la firma del presidente dell’Assemblea Generale o dell’azionista unico non deve essere autenticata.
A questo riguardo, tenete conto per cortesia che se la firma è autenticata all’estero, potrebbe essere riconosciuta nella Repubblica Slovacca solo se è stata autenticata attraverso (i) un ufficio di rappresentanza o un consolato della Repubblica Slovacca, (ii) un ufficio giudiziario autorizzato a tale scopo, se si tratta di un organo giudiziario di uno Stato membro della cosiddetta Convenzione dell’Aja, nel qual caso una tale entità deve allegare una cosiddetta postilla al documento, e (iii) se uno Stato il cui ufficio autentica la firma non è parte alla Convenzione dell’Aja, allora tramite autorità che siano espressamente accettate dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Slovacca.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom