Top

15 anni di investimenti italiani in Slovacchia

dicembre 3, 2012 by Italo 

L’Italia oggi rappresenta il quarto investitore estero più importante in Slovacchia. Le imprese a capitale italiano sono il sesto datore di lavoro estero più importante.

15 anni di esperienza nel settore del commercio internazionale e degli investimenti esteri permette alla Camera di Commercio Italo – Slovacca di contribuire allo sforzo comune di rappresentare la Repubblica Italiana in Slovacchia (il sistema paese). Il nostro obiettivo è quello di adeguare la cooperazione economica tra i due paesi alle nuove tendenze dell’economia mondiale e insieme con le istituzioni e le imprese più importanti confermare la posizione di rilievo degli investimenti italiani nell’Europa centro-orientale.

Secondo un’analisi di UniCredit Bank dell’ottobre 2012, fino al 18% degli investimenti italiani che arrivano nella regione CEE sono destinati in Slovacchia. La Slovacchia costituisce quindi la seconda destinazione più importante per gli investimenti italiani nella regione. La quota italiana sugli investimenti esteri complessivi in Slovacchia arriva all’8%, che sta ben al di sopra della media della regione (circa il 3%).

Secondo il sondaggio realizzato dalla CCIS tra gli imprenditori italiani  nel novembre 2012, i principali motivi dell’attrazione per gli investitori italiani in Slovacchia sono la competitività sul lato dei costi generali d’ impresa e la vicinanza dei mercati dell’Europa orientale. Più della metà degli imprenditori italiani intervistati (53%) percepisce la Slovacchia come un “porto sicuro” per la costituzione di una nuova impresa nell’attuale situazione in Europa.

Le imprese italiane sono il sesto datore di lavoro estero più importante in Slovacchia

Nonostante il significativo rallentamento degli investimenti diretti esteri in Slovacchia dopo la crisi, la redditività degli investimenti italiani in Slovacchia dopo la crisi è leggermente aumentata. Nel 2009 le aziende italiane hanno prodotto quasi il 6% del PIL slovacco. La produttività delle aziende italiane in Slovacchia è 3 volte superiore alla produttività media di un impresa slovacca media.

Secondo il 57% degli imprenditori italiani, nel 2013 il numero dei dipendenti delle aziende italiane rimane inalterato. Fino al 30% degli intervistati ne prevede un aumento e solo il 7% pianifica una riduzione del personale. I datori di lavoro italiani si aspettano dai loro dipendenti slovacchi soprattutto la capacità di lavorare in modo autonomo (il 47%), un’ottima conoscenza della lingua inglese (44%), la capacità di lavorare in un ambiente multiculturale e la disponibilità di fare gli straordinari (entrambe 42%).

sponsors

logo

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom