Top

Blogging e Social Networking per le grandi imprese

settembre 6, 2012 by Italo 

L’accesso al mondo dei blog per le aziende Top500 di Fortune raggiunge il 28%

Quest’anno, le società inserite nell’elenco Top 500 di Fortune che hanno un blog aziendale attivo hanno raggiunto il 28% (139 aziende), secondo i dati della University of Massachusetts di Dartmouth, resi noti ad agosto.
Questo dato rappresenta un aumento del 5% rispetto al 23% del 2011 e del 2010, e in aumento del 75% rispetto al 2008, quando solo il 16% delle aziende Fortune 500 aveva un blog funzionante.
Due delle prime cinque corporation hanno un blog pubblico attivo, la Exxon e la Wal-Mart, mentre le restanti tre, e cioè Chevron, ConocoPhillips e Berkshire Hathaway non ce l’hanno.

500 blogCliccate su immagine per visualizzare la infografica.

Nel mese di gennaio, il Center for Marketing Research studiando le riviste Top 500 ha scoperto che l’uso dei blog era sceso tra esse al 37% nel 2011, un calo di ben il 26% rispetto all’anno prima (dove ben il 50% delle riviste lo utilizzava) e in calo del 18% rispetto a due anni prima (nel 2009 erano stato il 45% delle riviste a utilizzare i blog).
Tra coloro che utilizzano una piattaforma di blogging, il 92% ha dichiarato che questo strumento è stato in grado di rafforzare il proprio business, dato in crescita rispetto all’86% nel 2010.

Telecomunicazioni, e banche commerciali primeggiano nell’apertura dei nuovi blog

Le 139 società di Fortune 500 con i blog rappresentano 54 delle 71 categorie di business presi in considerazione nella classifica Fortune500. Di queste categorie, il settore delle telecomunicazioni guida la classifica, con una percentuale del 40% delle società che curano un blog (6 di 15). Al secondo posto sono le banche commerciali (30%, ovvero 6 su 20), seguite dalle società di servizi (27%, cioè 6 su 22) e dai rivenditori specializzati (25%, 7 su 28).

Diciassette settori non hanno ancora aperto alcun blog. Tra questi, non sorprendono ad esempio il settore forestale e della carta, o quello degli autotrasporti e della gestione dei rifiuti. Tuttavia, anche settori più rivolti ai consumatori finali, come le industrie di tabacco, l’immobiliare, il settore dei giocattoli e degli articoli sportivi, non riescono a gestire alcun blog rivolto al pubblico.

Le imprese Fortune 500 preferiscono Twitter

365 imprese nel 2012 tra le 500 di Fortune (quindi il 75%) hanno un account aziendali di Twitter, e  tutti i 71 settori industriali sono rappresentati. È interessante notare che la posizione nella classifica Fortune 500 sembra avere una piccola influenza sul comportamento su Twitter. Ciascuna delle prime 10 società dispone di un account aziendale Twitter. Il 44% degli account Twitter appartiene alle società tra i primi 200 della lista, e solo il 37% delle aziende che si trovano nelle ultime 200 posizioni.
Lo studio conclude che coloro che si sono posizionate più in alto nel 2012 nella classifica di Fortune 500 hanno una probabilità solo di poco superiore di avere un account Twitter aziendale, rispetto a quelle che si sono posizionate più in basso in classifica.

Nel momento in cui è stato condotto lo studio, Google ha il maggior numero di follower su Twitter nel 2012, (4,8 milioni di follower, in crescita del 31% rispetto al 2011), seguita da Whole Foods Market (2,67 milioni di seguaci, in crescita del 25%) e Starbucks (2,55 milioni di utenti, in crescita del 38%).

A partire da luglio Twitter è stato il social network più comunemente utilizzato tra le aziende Fortune Global 100, utilizzato da 87 società, secondo un rapporto da Burson-Marsteller; YouTube è stato la seconda piattaforma, utilizzata da 79 società, seguito da Facebook (74) e anche le più recenti piattaforme come Google+ (48) e Pinterest (25) hanno registrato significativi livelli di penetrazione.

Sempre più società Fortune 500 entrano in Facebook

Tornando alla classifica Fortune 500, il 66% sono su Facebook, con un incremento dell’8% rispetto al 2011. Otto delle prime dieci aziende hanno una pagina di Facebook, ovvero Wal-Mart, Chevron, ConocoPhillips, General Motors, General Electric, Fannie Mae, Ford Motors e Hewlett-Packard. Le 2 che non ce l’hanno, sono Exxon e Berkshire Hathaway.

Le 332 aziende con delle pagine Facebook rappresentano 69 settori su 71, e la percentuale varia a seconda della categoria. Vediamo come l’89% delle aziende specializzate nella vendita al dettaglio hanno una pagina Facebook, così come l’86% dei produttori dei prodotti alimentari di consumo e l’80% delle società di telecomunicazioni: questi sono i settori migliori, per percentuale di adozione.

Coca-Cola guida per il secondo anno consecutivo con 42,2 milioni di fan su Facebook, seguita da Walt Disney con 32 milioni di fan. Secondo SocialBakers, Coca-Cola è stato il primo marchio su Facebook nel mese di luglio, aggiungendo più di 2,5 milioni di fan per raggiungere 46,1 milioni.

Ulteriori risultati:

- Lo studio ha rilevato come il 62% delle aziende Fortune 500 abbiano degli account YouTube aziendali.
- 11 società (2%) hanno avuto un account Pinterest.

Informazioni sui dati: I dati del Center for Market Research sono il risultato dello studio delle società indicate dalla rivista Fortune nella sua classifica Fortune 500 per il 2012 (realizzata a maggio). Le aziende sono state considerate con dei blog attivi se il loro blog era pubblicamente accessibile e se hanno almeno pubblicato un aggiornamento negli ultimi 12 mesi.  Tutte le società sono state analizzate attraverso un’analisi a più livelli. In primo luogo, partendo dalla classifica pubblicata da Fortune 500, sono stati esaminate tutte le home page aziendali nel caso menzionassero o contenessero dei link a blog aziendali. Nel caso questo metodo non abbia funzionato, è stata condotta una ricerca sul sito della società utilizzando la parola chiave “blog”. Qualsiasi link risultante da questa ricerca è stato seguito e valutato secondo i criteri stabiliti.

Fonte > http://www.marketingcharts.com/interactive/blogging-up-among-fortune-500-cos-23135/?utm_campaign=newsletter&utm_source=mc&utm_medium=textlink

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom