Top

La dipendenza della produzione slovacca dalle esportazioni è aumentata

marzo 7, 2012 by Italo 

Grafico della settimana: la dipendenza della produzione slovacca dalle esportazioni è aumentata nell’ultimo decennio
-La crescita dei prezzi della produzione nel mese di Gennaio è accelerata principalmente a causa dell’aumento crescente del costo dell’energia
-L’inflazione nella Zona Euro e in Slovacchia rallentano nel mese di Gennaio
L’economia slovacca è stata nell’ultimo decennio (2009-2010) l’economia in più rapida crescita nell’UE. La forza motrice di tale crescita (o di almeno metà della crescita) è stata senz’altro la produzione. Il grafico della settimana corrente evidenzia la dipendenza dalle esportazioni dell’economia slovacca. La produzione destinata ai mercati esteri ha rappresentato una delle principali forze trainanti della crescita della produzione slovacca. La crescente produttività del lavoro, accompagnata dall’arrivo di nuovi investimenti esteri, ha permesso alla produzione slovacca di avere successo sui mercati esteri. La produttività dell’industria manifatturiera è infatti  salita quasi del 12 %  annuo nell’ultimo decennio, rendendo la Slovacchia il paese con il più alto livello di produttività nel settore manifatturiero tra tutti i paesi CEE. La produzione slovacca è riuscita a garantire la crescita senza aumentare il numero dei dipendenti (che anzi, hanno registrato un lieve calo rispetto al 2000).
Nel 2000 le entrate derivanti dalle esportazioni estere hanno contribuito meno del 50% alle entrate del settore manifatturiero slovacco, con quasi il 65 % nell’anno precedente. L’aumento dei ricavi provenienti dall’estero può essere osservato nella maggior parte dei settori produttivi della Repubblica Slovacca. L’industria automobilistica rappresenta un’eccezione. Se nel 2000 più del 90% dei ricavi del settore automobilistico proveniva dall’estero,  nel 2011 era ‘solo’ il 78%. Mentre nel 2000 l’industria automobilistica si è basata principalmente sulla finalizzazione delle auto importate dall’estero, l’insediamento di nuove compagnie automobilistiche durante la metà del precedente decennio ha permesso lo sviluppo di una rete di fornitori che riforniscono le compagnie automobilistiche slovacche (l’aumento dei ricavi provenienti dalle vendite per i fornitori in Slovacchia ha contribuito alla riduzione dei ricavi provenienti dall’estero, coinvolgendo l’intero settore )
La dipendenza totale dell’industria slovacca dalle importazioni è inoltre influenzata dal cambiamento della struttura di produzione: ad esempio negli ultimi anni  i settori high-tech ad alta e media tecnologia hanno conosciuto un rapido sviluppo e la loro quota nel settore dei ricavi è aumentata da circa un terzo nel 2000 a un mezzo nel 2011. E’ proprio in questi settori (automobilistico, industria, produzione di macchinari, settore farmaceutico) che si hanno maggiori ricavi provenienti dall’estero (high-tech 80% e medio high-tech 78%) e maggiori investimenti esteri, interessati a (investire ) venire in Slovacchia, al fine di estendere la produzione per i mercati europei confinanti. Seppur la crescente importanza  dei mercati esteri, i settori tecnologicamente poco avanzati (alimentare, tessile e immobiliare, lavorazione del legno), continuano a concentrare e rivolgere la loro produzione prevalentemente sul mercato interno (eccezione fatta per il settore tessile).
L’economia slovacca è stata nell’ultimo decennio (2009-2010) l’economia in più rapida crescita nell’UE. La forza motrice di tale crescita (o di almeno metà della crescita) è stata senz’altro la produzione. Il grafico della settimana corrente evidenzia la dipendenza dell’economia slovacca dalle esportazioni. La produzione destinata ai mercati esteri ha rappresentato una delle principali forze trainanti della crescita:  la crescente produttività del lavoro, accompagnata dall’arrivo di nuovi investimenti dall’estero, ha permesso infatti alla Slovacchia di avere successo su tali mercati. La produttività dell’industria manifatturiera è  salita quasi del 12 %  annuo nell’ultimo decennio, rendendola il paese con il più alto livello di produttività nel settore manifatturiero tra tutti i paesi CEE, riuscendo inoltre a garantire la crescita senza aumentare il numero dei dipendenti (che anzi, hanno registrato un lieve calo rispetto al 2000).
unitab
(fonte UniCredit Bank Slovakia)

Nel 2000 le entrate derivanti dalle esportazioni estere hanno contribuito meno del 50% alle entrate totali del settore manifatturiero slovacco. L’aumento dei ricavi provenienti dall’estero può essere osservato nella maggior parte dei settori produttivi della Repubblica Slovacca. L’industria automobilistica rappresenta tuttavia un’eccezione: se nel 2000 più del 90% dei ricavi del settore automobilistico proveniva dall’estero,  nel 2011 era ‘solo’ il 78%. Mentre nel 2000 l’industria automobilistica si è basata principalmente sulla finalizzazione delle auto importate dall’estero. L’insediamento di nuove compagnie automobilistiche durante la metà del precedente decennio ha permesso lo sviluppo di una rete di fornitori che riforniscono le compagnie automobilistiche slovacche.
La dipendenza totale dell’industria dalle esportazioni è inoltre influenzata dal cambiamento della struttura della produzione stessa: ad esempio negli ultimi anni  i settori high-tech ad alta e media tecnologia hanno conosciuto un rapido sviluppo e la loro quota nel settore dei ricavi è aumentata da circa un terzo nel 2000 a un mezzo nel 2011. E’ proprio in questi settori (automobilistico, industria, produzione di macchinari, settore farmaceutico) che si hanno maggiori ricavi provenienti dall’estero (high-tech 80% e medio high-tech 78%) e maggiori investimenti esteri, interessati a recarsi in  Slovacchia. L’obiettivo di questi investimenti è spesso finalizzato ad estendere la produzione verso i mercati europei confinanti. Seppur la crescente importanza  dei mercati esteri, i settori tecnologicamente poco avanzati (alimentare, tessile e immobiliare, lavorazione del legno) continuano a concentrare e rivolgere la loro produzione prevalentemente sul mercato interno (eccezione fatta per il settore tessile).
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom