Top

Il PIL è stato portato avanti dalle esportazioni nette. La domanda interna diminuisce

marzo 14, 2012 by Italo 

l PIL nel 4 trimestre del 2011 è stato portato avanti dalle esportazioni nette, mentre la domanda nazionale diminuisce
L’istituto statistico della SR ha confermato i dati che indicano nel 4 trimestre dello scorso anno una crescita del PIL del 3,4% (a prezzi costanti). Rispetto al trimestre precedente il PIL è aumentato dello 0,9% (destagionalizzato) e l’anno scorso l’economia slovacca ha registrato una crescita del 3,3% (rispetto al 4,2% del 2009).
La struttura della crescita dell’economia nell’ultimo semestre non è stata una sorpresa: questa è stata portata avanti solo dalle esportazioni nette (fenomeno registrato anche in Italia, con un contributo fortemente positivo di 0,7 punti percentuali) contribuendo alla crescita del PIL di 4,9 punti percentuali. Viceversa la domanda interna ha subito un calo, registrando un contributo negativo del -1,5% punti percentuali su base annuale.
Nell’ultimo trimestre l’unico elemento della domanda interna in aumento è stato quello degli investimenti (con l’8,4% su base annua). Oltre a un peggioramento della fiducia dei consumatori, il consumo delle famiglie è diminuito, probabilmente anche a causa del significativo rallentamento della crescita dei salari (il salario nominale è salito solo dello 0.5% su base annua, mentre il salario reale è diminuito del -3,8% su base annua). Questo fenomeno ha interessato anche altri paesi, tra cui l’Italia, con una diminuzione dei consumi dello 0,7% su base trimestrale. Ad ogni modo, in conformità alle aspettative, i consumi pubblici sono diminuiti (del 3,7% su base annuale). L’incertezza crescente per quanto concerne lo sviluppo (futuro) ha contribuito a creare una maggiore prudenza nella società slovacca: di conseguenza, il calo delle scorte è proseguita nel corso dell’ultimo trimestre. Quest’ultimo combinato con la diminuzione della domanda interna ha contribuito ad abbassare il livello delle importazioni che a prezzi costanti, sono scese dell’1,0% su base annua. Tuttavia, nonostante la decelerazione della crescita dei nostri principali partner commerciali, l’industria slovacca è stata in grado di aumentare le esportazioni (le dinamiche di crescita delle esportazioni su base annuale sono arrivate nel 4 trimestre al 7,.5%  contro il 6,8% del terzo semestre).
I dati pubblicati dimostrano una relativa resistenza della crescita dell’economia Slovacca al rallentamento del ciclo economico che ha invece investito l’Europa occidentale. I recenti segnali dati dagli indici di sentimento della zona Euro, indicano un cambiamento del ciclo economico, mentre è probabile che in Slovacchia vi sarà un rallentamento non significativo. L’aumento della capacità di produzione, ad esempio nell’industria automobilistica, potrebbe contribuire al mantenimento della crescita dell’economia slovacca sopra la media rispetto agli altri paesi Europei anche nell’anno corrente.
Dopo la previsione di un primo quarto debole (dovuto anche alla diminuzione delle costruzioni a causa delle rigide temperature invernali), è attesa per i prossimi trimestri una continua crescita dell’economia slovacca.
Secondo le nostre stime, questa potrebbe salire del 2,4% rispetto alla media dell’anno
L’istituto statistico della SR ha confermato i dati che indicano nel 4 trimestre dello scorso anno una crescita del PIL del 3,4% (a prezzi costanti). Rispetto al trimestre precedente il PIL è aumentato dello 0,9% (destagionalizzato) e l’anno scorso l’economia slovacca ha registrato una crescita del 3,3% (rispetto al 4,2% del 2009).
La struttura della crescita dell’economia nell’ultimo semestre non è stata una sorpresa: questa è stata portata avanti solo dalle esportazioni nette (fenomeno registrato anche in Italia, con un contributo fortemente positivo di 0,7 punti percentuali) contribuendo alla crescita del PIL di 4,9 punti percentuali. Viceversa la domanda interna ha subito un calo, registrando un contributo negativo del -1,5% punti percentuali su base annuale.
Nell’ultimo trimestre l’unico elemento della domanda interna in aumento è stato quello degli investimenti (con l’8,4% su base annua).
Oltre a un peggioramento della fiducia dei consumatori, il consumo delle famiglie è diminuito, probabilmente anche a causa del significativo rallentamento della crescita dei salari (il salario nominale è salito solo dello 0.5% su base annua, mentre il salario reale è diminuito del -3,8% su base annua). Questo fenomeno ha interessato anche altri paesi, tra cui l’Italia, con una diminuzione dei consumi dello 0,7% su base trimestrale. Ad ogni modo, in conformità alle aspettative, i consumi pubblici sono diminuiti (del 3,7% su base annuale). L’incertezza crescente per quanto concerne lo sviluppo  ha contribuito a creare una maggiore prudenza nella società slovacca: di conseguenza, il calo delle scorte è proseguita nel corso dell’ultimo trimestre. Quest’ultimo combinato con la diminuzione della domanda interna ha contribuito ad abbassare il livello delle importazioni che a prezzi costanti, sono scese dell’1,0% su base annua. Tuttavia, nonostante la decelerazione della crescita dei nostri principali partner commerciali, l’industria slovacca è stata in grado di aumentare le esportazioni (le dinamiche di crescita delle esportazioni su base annuale sono arrivate nel 4 trimestre al 7,.5%  contro il 6,8% del terzo semestre).
Obrázok1
(fonte UniCredit Bank Slovakia)
I dati pubblicati dimostrano una relativa resistenza della crescita dell’economia Slovacca al rallentamento del ciclo economico che ha invece investito l’Europa occidentale. I recenti segnali dati dagli indici di sentimento della zona Euro, indicano un cambiamento del ciclo economico, mentre è probabile che in Slovacchia vi sarà un rallentamento non significativo. L’aumento della capacità di produzione, ad esempio nell’industria automobilistica, potrebbe contribuire al mantenimento della crescita dell’economia slovacca sopra la media rispetto agli altri paesi Europei anche nell’anno corrente.
Dopo la previsione di un primo quarto debole (dovuto anche alla diminuzione delle costruzioni a causa delle rigide temperature invernali), è attesa per i prossimi trimestri una continua crescita dell’economia slovacca.
Secondo le nostre stime, questa potrebbe salire del 2,4% rispetto alla media dell’anno.
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom