Top

Quando il ristorante è il biglietto da visita di una piccola filiera del Made in Italy

settembre 7, 2011 by Italo 

Altro appuntamento per le interviste agli ambasciatori del gusto italiano, oggi con l’erede di una famiglia che da cinque generazioni si occupa di ristorazione: come a dire, know-how genetico, garantito.

Oreste Calzolari è arrivato in Slovacchia circa vent’anni fa, ed ora dirige ed amministra ben tre società: la prima, Slov-Ital commercia gli involucri di suino e fa parte della filiera della fabbricazione di salumi; una seconda si occupa invece della logistica ed è nata quando l’attività della prima si è fatta più intesa; la terza è il ristorante Boccaccio, fiore all’occhiello di questo piccolo gruppo dell’alimentare.

Il ristorante si è posizionato come fornitore della migliore cucina italiana a Nitra, città giovane ed in forte espansione a meno di cento chilometri ad est di Bratislava.

Come ci spiega lo stesso Calzolari, il ristorante è un biglietto da visita importante per le altre due società: attraverso il supporto logistico dell’altra attività, il ristorante riesce ad approvvigionarsi direttamente in Italia, da produttori conosciuti personalmente e con prodotti esclusivamente di alta qualità, ingrediente fondamentale per il successo del locale.

Al Boccaccio si servono i cosiddetti prodotti di nicchia, lontani dalla grande distribuzione e fabbricati in maniera tradizionale: formaggi fatti stagionare per anni in grotte o vini con un lunghissimo passaggio in cantina. Sono i prodotti che hanno reso famoso il Brand Italia nel mondo, impossibili da copiare e che richiedono una manualità ed un’esperienza straordinarie.

Ma non solo prodotti: la mission del locale, come del resto quella dei “Ristoranti Italiani nel Mondo” è quella di esportare anche la “cultura” di quel bellissimo momento sociale e conviviale che è lo stare a tavola e il ritrovarsi per quello che è molto più di un semplice pasto.

E l’italianità sta dunque nel ricreare la stessa atmosfera che si trova nelle grandi tavolate patriarcali tradizionali del Belpaese, tra frutta di stagione ed un buon vino da degustare.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom