Top

Governo: un anno dopo

luglio 4, 2011 by Italo 

Il 12 giugno 2011 è trascorso esattamente un anno dalle ultime elezioni parlamentari. Il partito Smer-SD aveva vinto le elezioni, tuttavia il governo è stato formato dal quadrifoglio dei partiti di centro-destra SDKÚ, SAS, ODS e Most-Híd. Nel corso degli ultimi dodici mesi la coalizione di governo ha vissuto una serie di gravi crisi. Il clima di tensione generale era palpabile specialmente durante l’elezione segreta del procuratore generale.

radicova

Mentre la coalizione al governo sta cercando di trovare compromessi, la popolarità del partito di opposizione Smer-SD è in costante crescita. Un anno dopo le elezioni le sue preferenze sono salite al 47,1%. Un sondaggio dall’agenzia MVK rivela che il 43% delle persone è deluso dello sviluppo post-elettorale. Circa un terzo della popolazione era già pessimista, quindi pare che le cose stiano andando secondo le loro aspettative. Solo ogni decimo ottimista vede avverrate le proprie aspettative iniziali.

Il primo anno del governo guidato da Iveta Radičová è stato caratterizzato da dure misure di austerità e dal risanamento dei conti pubblici. La Slovacchia è tormentata dal deficit troppo alto. Il pacchetto di misure di austerità adottato dalgoverno ha rallentato la crescita economica ed accelerato in parte la crescita dei prezzi. L’alto tasso di disoccupazione rappresenta uno dei maggiori problemi del paese. Nonostante un leggero calo della disoccupazione dall’iniziale 15,1% all’attuale 13,9%, questa rimane molto elevata. In generale, gli imprenditori valutato positivamente gli sforzi per combattere la corruzione e il clientelismo, criticano però gli scarsi successi nella lotta alla disoccupazione.

La Presidente del Consiglio Iveta Radičová ammette le difficoltà dell’anno precedente. Alla conferenza stampa del 18 giugno ha tuttavia dichiarato che il governo è riuscito ad arrestare il declino del paese. Il primo passo è stato quello di ripagare tutti i debiti, risparmio e la chiusura dei contratti svantaggiosi. Il secondo passo è consistito in un pacchetto di misure anti-corruzione, le quali, secondo il Primo Ministro, hanno già dato risultati. Il terzo passo è la trasparenza in forma di concorsi pubblici e aperti.

Al contrario, secondo il Presidente del partito Smer Robert Fico la Slovacchia si sta indebitando, la gente diventa sempre più povera, i prezzi salgono, il governo è debole ed incompetente. Il maggior partito di opposizione SMER-SD valuta l’anno del governo di coalizione di centro- destra principalmente come pieno di fallimenti professionali e caos. Smer rimane pessimista anche per quanto riguarda le prospettive future. Secondo l’opposizione le modifiche previste porteranno un continuo calo dei salari reali ed alta inflazione. Ha ricordato anche l’impotenza della politica estera slovacca nei confronti dell’Ungheria ed il fatto, che la Slovacchia non ha rafforzato neppure la sua posizione internazionale.

Questo articolo è stato pubblicato sulla InfoCCIS mensile. Iscriviti per riceverla nella tua casella di posta.

Credits foto: flickr| andrijbulba e flickr| europeanpeoplesparty

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom