Top

Gli ingredienti dell’italicità

giugno 20, 2011 by Italo 

Tra liquidità e globalizzazione, tra nuovi italiani ed italici, la domanda può venire spontanea: quali sono gli elementi che permettono di parlare di brand Italia?

Il protagonista dello spot video che segue ci fornisce uno spunto di riflessione (o di maggiore confusione) perché scelto per rappresentare il Made in Italy nel mondo. Pur non avendo all’apparenza nessuna delle caratteristiche fisiche del tipico cuoco italiano, racconta al pubblico i segreti della sua cucina rigorosamente italiana, chiudendo con una frase in romanesco perfetto.

Il video è stato realizzato dal Sistema delle camere di commercio promotrici del Progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”, che ha come obiettivo specifico lo sviluppo del livello del servizio di ristorazione di imprenditori italiani all’estero e garantire il consumatore internazionale che cerca la qualità del Made in Italy.

Non più baffetti e capelli intrisi di brillantina alla Sopranos, l’italicità prende forma invece nelle storie: le storie degli ingredienti, delle terre da cui provengono, dei cuochi, degli enologi, delle vigne, delle piantagioni, etc.. Il contesto italiano è talmente frammentato in piccole ed uniche eccellenze da non poter parlare di brand Italia senza raccontarne le storie e gli incontri che ne nascono.

La qualità dell’esperienza

Quindi quali gli ingredienti dell’italicità? Se partiamo dalle teorie di Pine e Gilmore sull’economia dell’esperienza, sono i momenti esperibili stessi che vanno ad accrescere il valore dei prodotti e delle professionalità. La ricchezza dell’Italia è dovuta all’abbondanza di questi momenti, che portano a poter definire italico tutte quelle persone che (e tutto ciò che) è in grado di assorbire tali esperienze.

A breve inizieremo a pubblicare una serie di interviste a quegli italici che hanno partecipato al “Marchio Ospitalità Italiana” in Slovacchia, da cui confermare o smentire questa idea di una qualità dovuta all’esperienza.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom