Top

La reputazione on-line dei soci della CCIS

gennaio 10, 2011 by Italo 

In più di un anno di attività il sistema di comunicazione della CCIS ha portato la rete delle aziende associate ad avere una presenza di qualità sul web, presidiando il nuovo meeting point per fornitori, clienti, competitors e possibili investitori.

Se su Google cerchi Alberto Russo Elips, i primi quattro risultati riguardano articoli su innovazione ed internazionalizzazione pubblicati su Italoblog dallo stesso Alberto Russo e dai suoi collaboratori.

reputazione-on-line-ccis

Cercando Fabio Bini Unicredit, il settimo risultato è l’intervista pubblicata su Italoblog a settembre, dove il nuovo responsabile dell’International Desk di Unicredit Bank Slovakia parla dei servizi forniti alle imprese del gruppo. I primi sei riguardano contatti mail e il suo profilo Linkedin, ma solo con l’intervista si conosce chi si sta cercando.

E si va avanti così con tutti gli intervistati ed intervenuti qui su Italoblog, all’interno della newsletter mensile (che viene pubblicata on-line), all’interno del portale istituzionale, del canale YouTube e dei social media utilizzati dalla CCIS (Facebook, FriendFeeed e Twitter).

strumenti-ccis

Avevamo già avuto occasione di parlare di identità digitale e di reputazione on-line, portando l’esempio di Gary Shainberg, vice presidente del dipartimento di supporto e innovazione di British Telecom, il quale dichiarava di fare sempre ricerche online sulle persone prima di incontrarle: “Praticamente ogni volta che vado ad un incontro con qualcuno o con un’azienda dedico cinque minuti su Google, su Wikipedia o sui social network giusto per capire chi sono e cosa fanno, inoltre guardo le foto per sapere che aspetto hanno. E uso queste informazioni per dirigere l’incontro”.

Avere un luogo dove potersi presentare con qualità ai propri partner, clienti, utenti, è uno dei servizi forniti dalla CCIS ai suoi soci e partner che nel 2010 hanno deciso di investire in un sistema di comunicazione innovativo fra tutte le camere di commercio.

I quasi 150mila click generati da tutto il sistema di comunicazione nel primo anno di vita (settembre 2009-2010) hanno fatto sì che questo luogo raggiungesse un alto posizionamento sui motori di ricerca. L’utilizzo di determinate parole chiave ha costruito una costellazione di valori all’interno della quale soci e partner vanno a posizionarsi. A parole come reti di impresa in Slovacchia, corrisponde un intera pagina di Google che fa riferimento a Italoblog.

È importante “esserci”, perché se non sei su Google, non esisti e l’immagine della tua azienda ne risente. Ma essere nel web non basta, è importante il come. La Camera di Commercio Italo-Slovacca presidiando i social media come nessuna camera di commercio, ha fatto conoscere le attività della rete delle aziende associate promuovendo un immagine al passo con i tempi conversando abitualmente con opinion leader.

Anche per quest’anno appena iniziato la CCIS sta rinnovando le partnership e cercandone di nuove a supporto del network di imprese, permettendo ad ogni socio di godere di visibilità di cui altrimenti, da soli, in pochi avrebbero potuto avere.

Che sia nel web o sul territorio slovacco, la CCIS e i suoi soci inseguono lo stesso obiettivo: fare rete.

L’articolo è stato riadattato dall’editoriale dell’InfoCCIS di Novembre.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom