Top

Il governo slovacco supporta l’inasprimento del Patto di Stabilità e le sanzioni per gli stati con un deficit eccessivo

luglio 23, 2010 by Italo 

Ivan_Miklos

La Slovacchia non aderirà al prolungamento del meccanismo di stabilizzazione Europea per più di tre anni. “Tre anni sono un periodo sufficiente per i governi che hanno problemi per adottare le misure necessarie e diminuire i loro deficit” ha detto il ministro Slovacco delle finanze Ivan Miklos in un’intervista per il giornale Austriaco Der Standard.

Giovedì scorso la Slovacchia ha sbloccato le funzionalità del meccanismo di stabilizzazione finanziaria Europea, che era stato creato temporaneamente per tre anni. Il meccanismo è dedicato ai governi che non sono in grado di sostenere i loro debiti.

Miklos ha detto inoltre che altre misure dovrebbero essere adottate per assicurarsi che banche e governi non cadano in nuovi problemi finanziari in futuro. “Supportiamo l’inasprimento del Patto di Stabilità e Crescita comprese le sanzioni contro gli stati che hanno un deficit eccessivo e non vogliono portare cambiamenti” Ha detto Miklos

Le altre news dalla Slovacchia le trovate qui:

  • La Slovacchia in ripresa
  • Ridurre il deficit è possibile
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags:

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom