Top

Le aspettative del mondo imprenditoriale per il nuovo governo

giugno 11, 2010 by Italo 

Le elezioni parlamentari di domani in Slovacchia offrono l’opportunità di riflettere sulla prossima strategia economica del paese.

IMG_1979

Ormai è un dato di fatto che gli ultimi due anni abbiano cambiato notevolmente gli scenari economici internazionali in Europa e nel Mondo. I principali eventi economici, quali l’esplosione della bolla finanziaria mondiale e la perdita dell’illusione di una lunga prospettiva di crescita, hanno infatti intensificato la concorrenza globale portando nazioni come la Slovacchia ad intraprendere strategie che aumentino la competitività del proprio sistema paese.

In vista delle prossime elezioni parlamentari in Slovacchia, diventa quindi necessaria una più che mai attenta riflessione sui programmi economici dei partiti in corsa.

L’importanza del ruolo degli imprenditori stranieri, come attori condizionanti dell’economia del paese, ha portato ChamCham, l’Associazione delle Camere di Commercio estere nella Repubblica Slovacca, ad organizzare una serie di incontri con leader ed esperti economici dei principali partiti politici in Slovacchia. La Camera di Commercio Italo – Slovacca, in qualità di membro dell’Associazione, ha avuto il privilegio di sostenere e partecipare l’iniziativa.

Sono stati organizzati sette “breakfast meeting” con altrettanti partiti politici di cui riportaimo alcuni passi.

Da metà aprile fino a fine maggio si sono avvicendati nelle sale del Crowne Plaza i leader e i rappresentanti economici di SMER-SD, SDKÚ-DS, HZDS, KDH, SMK, SAS e Most-HID.

Nell’organizzazione di tali incontri ChamCham ha ovviamente fornito solamente una preziosa occasione di scambio di opinioni, senza con questo voler sostenerne nessun partito politico e nessuna politica in particolare.

Per la CCIS, si è trattato soprattutto di un’occasione per comprendere le aspettative degli imprenditori, individuando una chiave di lettura che vada al di là delle opinioni dei singoli partiti.

I più sembrano premere per il cambiamento; l’abbattimento dei costi non è più unica variabile di competitività. La crescita economica della Slovacchia ha infatti aumentato il potere d’acquisto, rendendo insufficienti le politiche di supporto alla sola produzione. Politici ed imprenditori sono d’accordo sulla necessità di diversificare l’economia puntando sull’innovazione, sulla ricerca e i sui servizi.

Nuove politiche economiche esigono nuovi investimenti, sia da parte dell’UE che da parte degli investitori esteri. Sovente gli ospiti si sono spesso sentiti chiedere: “In caso di elezione al governo, quali misure adotterete per stimolare nuovi tipi di investimenti?” e le risposte che hanno raccolto maggior consenso erano quelle sul miglioramento dell’ambiente imprenditoriale.

Vediamone alcune:

Stabilità. La stabilita macroeconomica e il conseguente bisogno di consolidamento delle finanze pubbliche sono la prima preoccupazione di un investitore estero. Per arginare ulteriormente gli effetti di prossimi “casi Grecia”, le soluzioni proposte sono state un‘ulteriore privatizzazione delle imprese gestite dallo stato e i tagli alla spesa pubblica.

Giustizia. L’applicabilità della legge e la necessità di accorciare la durata dei procedimenti giudiziari vengono visti come presupposti per un rapporto di fiducia tra stato e mercato. La garanzia di un giustizia funzionante favorisce una concorrenza reale e, di conseguenza, spazio per l’innovazione.

Tasse. Gli imprenditori hanno apprezzato la riforma iniziata con la decisione di adottare un’unica aliquota fissa al 19%. Questo in passato ha notevolmente stimolato l’afflusso di capitali esteri, ma oggi un secondo passo dovrebbe essere l’abbassamento della pressione fiscale e la semplificazione del sistema di riscossione.

Flessibilità del lavoro. Sempre come conseguenza della crisi gli imprenditori vedono la necessità di aumentare la flessibilità del lavoro. Gli sbalzi del mercato trasformano in rischio l’assunzione di personale con contratti troppo vincolanti, senza considerare la complicata burocrazia in vigore in Slovacchia intorno alla gestione dei dipendenti. I suggerimenti prendono ad esempio i sistemi adottati nei paesi del Nord Europa che agevolano e promuovono diversi tipi di impiego part time.

Corruzione. Diminuire il più possibile il livello di corruzione renderebbe più semplice ed equo l’accesso ai fondi strutturali. I finanziamenti UE rappresentano un’importante risorsa per promuovere la diversificazione dell’economia nel paese. Alcuni imprenditori parlano del bisogno di decentralizzazione e liberalizzazione del sistema di distribuzione dei finanziamenti tramite l’introduzione di una rete di agenzie locali legate al territorio.

Istruzione. Sulla strada della diversificazione dell’economia del paese c’è il miglioramento del livello di istruzione, un settore che, a detta di molti, ha subito un grande calo in Slovacchia negli ultimi anni.

Lobbying. Infine viene richiesto il riconoscimento del ruolo non sostituibile dell’imprenditoria estera per la costruzione di un’economia forte e stabile nel paese. Un’imprenditoria ricca sviluppa e rafforza la classe media, pilone portante di un’economia sana.

Questi incontri hanno evidenziato certamente il contrasto tra i bisogni degli imprenditori e la necessità dei politici di ottenere il più ampio consenso possibile tra l’opinione pubblica. Nonostante ciò, migliorando la comunicazione degli effetti di quelle misure che vanno incontro all’imprenditoria straniera e che portano ad un conseguente aumento degli investimenti esteri, si può ottenere un ambiente più trasparente e fertile che, una volta passata la crisi, faciliti un aumento veloce del tenore di vita e del benessere.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , ,

Comments

One Response to “Le aspettative del mondo imprenditoriale per il nuovo governo”

  1. Le aspettative del mondo imprenditoriale per il nuovo governo … on giugno 11th, 2010 16:45

    [...] Prosegue Articolo Originale: Le aspettative del mondo imprenditoriale per il nuovo governo … [...]

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom