Top

I vantaggi fiscali secondo il Pocket Tax Book di PwC

maggio 10, 2010 by Italo 

“Oggi viviamo un momento di miglioramento della performance economica mondiale, dunque, come in tutti gli scenari di crescita e profittabilità, le imposte sono al centro dell’attenzione delle aziende”.

Tax services manager di PwC Slovakia, Renato Pellegrini,  lo scorso martedì ha presentato così il Pocket Tax Book soffermansoci su  vantaggi fiscali e aiuti statali per le imprese medio-piccole e grandi che investono in Slovacchia, e non solo. Ecco di seguito alcuni i passaggi del suo intervento.

“L’anno scorso, l’Italia ha sofferto una contrazione nella sua economia del 5% in rapporto al 2008. Uno studio dell’Istituto Italiano per il Commercio Estero mostra che le aziende italiane che avevano investimenti all’estero hanno potuto resistere più fortemente al periodo di crisi.

L’internazionalizzazione ha permesso loro di acquisire un vantaggio competitivo dal trasferimento di parte della loro produzione in paesi dove in generale i costi di produzione sono piu economici. Le aziende all’estero hanno guadagnato efficacia e questo le ha aiutate a combattere le avversità che le hanno colpite durante la crisi.”

“Le imposte rappresentano una sfida di gestione e di strategia: le aziende devono seguire regole fiscali in differenti giurisdizioni e controllare informazioni di società estere, che in generale sono in una lingua straniera.

Il Pocket Tax Book della legislazione fiscale slovacca, adesso tradotto in italiano, è quindi destinato a essere uno strumento per il successo nella sfida di gestione e pianificazione fiscale nei Vostri investimenti in Slovacchia.”

Reagire a qualsiasi specifico rischio fiscale o ricercare qualsiasi potenziale riduzione del carico fiscale sono le attività principali della funzione fiscale di una società, di solito inserita nel reparto finanza o contabilità. Una gestione efficace dell’attività fiscale è quindi essenziale per il continuo controllo dei rischi e delle imposte, consentendo alla società di ridurre le sue uscite di cassa fiscali.

Vorrei anche sottolineare che il Pocket Tax Book Vi informa anche sugli aiuti di stato e sugli incentivi agli investimenti nella Repubblica Slovacca. Alla pagina 24 inizia la spiegazione sui meccanismi di incentivi agli investimenti basati sui fondi Europei e sulle risorse del budget slovacco.

I meccanismi di aiuti statali sono disponibili sia per grandi progetti con investimenti di grandi aziende sia per progetti sviluppati dalle piccole e medie imprese, le PMI, che sono la spina dorsale dell’economia europea.

Per definizione, le PMI sono le imprese con meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure un attivo di bilancio totale di non più di 43 milioni di euro. In questa definizione sono presenti gli elementi chiave per classificare un’impresa come PMI, in particolare nell’ambito dei programmi di incentivi agli investimenti.

In Slovacchia, le PMI hanno diritto a ricevere incentivi fino al 70% dei costi totali ammissibili, relativi a progetti di business in produzione industriale, centri per l’innovazione e la tecnologia, turismo, e centri per i servizi strategici.

Nella pagina 25 del Pocket Tax Book c’è la mappa della Slovacchia che mostra il possible ammontare degli incentivi statali a seconda la regione slovacca di investimento per le PMI e per le grandi aziende.

I costi di un piano di investimento ritenuti ammissibili per gli incentivi statali includono in generale:

a)    l’acquisizione di immobilizzazioni materiali e immateriali

b)    l’importo delle retribuzioni, al lordo delle imposte, di dipendenti assunti per nuovi posti di lavoro, compresi sia i versamenti per l’assicurazione e la previdenza sociale, sia i contributi alla pensione d’anzianità calcolati per un periodo di due anni.

    Gli incentivi statali sono disponibili anche per le aziende non-slovacche che siano interessate a costituire una controllata o una filiale in Slovacchia, espandendo così la propria attività nell’Europa Centro Orientale.”

    Renato Pellegrini ha infine chiuso auspicando nuove possibilità di business per gli ospiti presenti contando sulla proficua collaborazione della CCIS, una partnership fondamentale nel processo di traduzione e presentazione  e diffusione del Pocket Tax Book in lingua italiana.

    Digg This
    Reddit This
    Stumble Now!
    Buzz This
    Vote on DZone
    Share on Facebook
    Bookmark this on Delicious
    Kick It on DotNetKicks.com
    Shout it
    Share on LinkedIn
    Bookmark this on Technorati
    Post on Twitter
    Google Buzz (aka. Google Reader)
    Tags: , , , , ,

    Comments

    Lascia un commento





    Spam Protection by WP-SpamFree

    Bottom