Top

Come e perché investire in Slovacchia: storia della Camera di Commercio Italo-Slovacca

dicembre 14, 2009 by Italo 

Conoscere un paese dal punto di vista politico, sociale ed imprenditoriale è il primo passo per investirvi. Conoscere le istituzioni cui far riferimento nel paese è la condizione necessaria per compiere quel passo.

A descriverci come la Camera di Commercio Italo-Slovacca sia cambiata in questi 11 anni è Michele Bologna, già Segretario Generale della CCIS dal 2003 al 2006 ed oggi responsabile comunicazione e relazioni esterne del Gruppo Enel in Slovacchia, cioè Slovenské elektrárne. Per questo l’intervista inizia con la sua opinione sul rapporto tra Camera di Commercio, grandi imprese e PMI, e prosegue con le fasi salienti del passaggio della CCIS da piccola a grande realtà, da 50 soci ad oltre 300.

Ma dicevamo che anche il contesto paese è importante. Ed ecco una descrizione privilegiata (Michele Bologna ha origini italiane e ceche) delle relazioni tra Repubblica Ceca e Slovacchia e del passaggio degli imprenditori italiani in Slovacchia da pionieri avventurosi, a delocalizzatori ed infine ad internazionalizzatori, sottolineando i vantaggi e gli svantaggi dell’interazione tra Italian Way e contesto slovacco.

Di seguito la playlist dei video:

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom