Top

Perchè una PMI deve investire nel web marketing

novembre 9, 2009 by Italo 

«L’indagine di Pragma, forte di 2.150 interviste (1.200 alla popolazione, 800 alle aziende e 150 agli opinion leader), è un ritratto in chiaroscuro del rapporto tra gli italiani e la rete: se usa la rete il 66,8% delle aziende, la percentuale sale fino al 93% quando le imprese hanno più di 5 addetti, sono nel Nord Italia e operano nel settore immobiliare.

Gli opinion leader (giornalisti, parlamentari, funzionari della pubblica amministrazione, esponenti del mondo universitario e della cultura) si informano e scambiano informazioni sul web pressoché quotidianamente quasi senza eccezioni: 98,7%.

Per il campione relativo alla popolazione, invece, la penetrazione di Internet non va oltre il 52,6%: meglio gli uomini delle donne, i più giovani e scolarizzati».

Da www.searchadvertising.it, che prosegue consigliando alle PMI di investire in web marketing, perchè:

  1. sono ancora poche le aziende italiane a sfruttare l’ecommerce come leva di business lasciando di fatto spazio ai concorrenti stranieri ma anche alla possibilità di acquisire nuove fasce di mercato e nuove tipologie di clienti con investimenti ancora molto contenuti
  2. nonostante le lenta diffusione della banda larga tramite ADSL, il mobile sta di fatto permettendo a tutti di accedere al web. L’Italia è di fatto il paese al mondo con la più alta diffusione di “chiavette” per navigare.
  3. soprattutto per chi ha mercato internazionale, all’estero trova utenti e aziende pesantemente sbilanciati sul web sia per la ricerca di informazioni, sia per le attività di marketing e advertising (di recente gli investimenti in UK in pubblicità hanno visto internet scalzare la TV, in particolare grazie al Search)
  4. i Social Network stanno “trascinando” gli utenti nel web per le normali attività di relazione e, di fatto, li stanno portando a navigare e a scoprire sempre di più le potenzialità delle informazioni reperite online. E le aziende che gia investono nel search advertising se ne stanno accorgendo
  5. ultimo ma non ultimo:gli investimenti in internet possono essere pensati partendo da budget molto contenuti che di fatto possono permettere anche alle aziende più scettiche o poco orientate al web di testarne la portata”.

    Ricapitolando: il web marketing, per chi è internazionalizzato può essere ancora un vantaggio competitivo e, considerato anche i non proibitivi budget necessari, appare come una scelta tutt’ora strategica.

    Poi, visti i competitor italiani, conviene ancor di più.

    Digg This
    Reddit This
    Stumble Now!
    Buzz This
    Vote on DZone
    Share on Facebook
    Bookmark this on Delicious
    Kick It on DotNetKicks.com
    Shout it
    Share on LinkedIn
    Bookmark this on Technorati
    Post on Twitter
    Google Buzz (aka. Google Reader)
    Tags: , , ,

    Comments

    Lascia un commento





    Spam Protection by WP-SpamFree

    Bottom