Top

Camere di Commercio e Regioni: nuove prospettive di internazionalizzazione

ottobre 30, 2009 by Italo 

Le Convention mondiali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero sono eventi che aumentano e in qualche modo stimolano l’idea del Sistema Italia e, spesso, sono occasioni per sancire accordi e convenzioni.

Convention mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

Vedere decine e decine di manager incaricati di rappresentare il Made in Italy nel mondo, incontrarsi in un unico luogo, può essere occasione spesso irripetibile per concordare e rafforzare politiche che, ancor più in tempo di crisi, si rivelano fondamentali.

Stiamo parlando della XVIII Convention mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, avvenuta dal 24 al 28 ottobre, occasione per firmare l’Accordo di Programma che “ci consente di utilizzare al meglio le Camere di Commercio come strumenti di punta del Made in Italy nel mondo ” come ribadito dal Viceministro allo Sviluppo Economico, Adolfo Urso che prosegue “con la nuova riforma che stiamo predisponendo a seguito della delega che il Governo ha ottenuto dal Parlamento in materia nell’ambito della legge sullo sviluppo economico, rafforzeremo la mission delle Camere di Commercio in Italia e all’estero per la fornitura di servizi per l’internazionalizzazione di tutte le imprese”.

La convention è stata inoltre occasione per la Camera di Commercio Italo-Slovacca  per firmare, assieme ad altre 9 Camere (Barcellona, Belgrado, Bruxelles, Budapest, Francoforte, Lione, Londra, Lisbona, Sofia),  un accordo di cooperazione con la Regione Campania e la Città della Scienza.

Si tratta di un innovazione rilevante visto che è il primo accordo tra Camere di Commercio ed una Regione e prevede un sistema di “antenne” della regione campana in tutte le camere aderenti, che diffondano e valorizzano le best practices: l’accordo ammonta a 100 milioni di € e indica 4 filoni di sviluppo tra ambiente e risorse culturali, ricerca e innovazione, sviluppo produttivo e degli scambi.

Se la fima dell’Accordo di programma è per il neo Presidente di Assocamerestero Augusto Strianese un “ importante risultato per la rete delle Camere italiane all’estero, frutto del lavoro di questi anni svolto con Unioncamere, che afferma il principio della sussidiarietà nell’attività di promozione e che valorizza l’azione delle CCIE per il radicamento delle imprese italiane all’estero”, la convenzione tra Regione Campania  e 10 Camere di Commercio rappresenta un nuovo livello di cooperazione territoriale.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom