Top

Il workshop, uno strumento di trasparenza

agosto 20, 2009 by Italo 

Tra le attività di una Camera di Commercio bilaterale come la CCIS vi è certamente il favorire l’incontro tra domanda ed offerta in un clima di totale trasparenza. E un workshop può essere uno strumento molto utile allo scopo.

A fornire un esempio su come aumentare la trasparenza della gara pubblica è stata l’ENEL attraverso la sua controllata Slovenské Elektrárne a.s. . Lo scorso 18 giugno a Bratislava è stato presentato infatti il secondo di una serie di appuntamenti finalizzati alla distribuzione dei lavori per la messa in funzione dei reattori 3 e 4 della centrale nucleare di Mochovce, l’investimento più alto mai fatto in Slovacchia da parte di un ente privato. A spiegare la situazione (gli obiettivi generali e quelli specifici dell’intervento), le attività da svolgere, le cifre e le regole del gioco per partecipare a queste attività sono stati Paolo Ruzzini, AD di Slovenské Elektrárne, e Vincenzo Napoli CPO all’interno dello stesso gruppo. I facilitatori in campo erano la CCIS e l’Ambasciata d’Italia in Slovacchia.

IMG_4610 copy

Le cifre in campo sono alte: 70 appalti da assegnare per un totale di 818 milioni di euro. Le contrattazioni daranno il via a sinergie e collaborazioni bilaterali per andare a soddisfare i requisiti qualitativi richiesti da attività di questo genere e dare origine ad un modello di best practices per l’energia nucleare, impiegabile nei progetti futuri in Romania e Bulgaria.

Se volete saperne di più questi sono i link: http://www.seas.sk/procurement/

Mentre qui sotto c’è un video estratto dall’intervento dell’Ingegner Vincenzo Napoli al workshop..

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , , ,

Comments

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom