Top

Le regioni italiane alla scoperta del place branding

marzo 19, 2009 by Italo 

Calabria e Toscana, due regioni italiane accomunate dal recente ricorso a iniziative pubblicitarie per promuovere il proprio territorio.

Place branding , termine coniato da Anholt, è la definizione giusta, cioè l’applicazione a territori (città, stati, regioni) di tutte le modalità tipiche della pubblicizzazione dei prodotti.

Torniamo agli esempi di Calabria e Toscana.

Calabria:  4 milioni di euro è l’investimento con spot televisivi sulle reti Rai, Mediaset e La7. “Accompagnato dall’accordo fra la Regione Calabria e la Nazionale di Calcio Italiana fino al 2010, è segno di una progettualità e della possibilità per il brand Calabria di ottenere una forte visibilità internazionale”.

Il payoff  (lo slogan), “Calabria, noi ci mettiamo il cuore”, punta al vantaggio competitivo che la Calabria ha verso altre realtà”. Emotional brand viene definito qui.

Ecco lo spot con Gattuso è il testimonial:

Interessante anche la campagna di comunicazione della Regione Toscana per riposizionarsi e rilanciare il settore turistico in modo coinvolgente e innovativo.

voglio-vivere-cosi

Ecco il sito www.turismo.intoscana.it che punta (qui la fonte) ad un “Turismo sempre più interattivo e in Rete. La regione più bella d’Italia, la Toscana, che non ha certo bisogno di fari conoscere, ha deciso di “riposizionarsi” sul mercato delle vacanze.

Il tutto spendendo la bellezza di 15 milioni di euro nel 2009 e altri 4 nel triennio successivo.

L’obiettivo, secondo l’assessore al turismo Paolo Cocchi, è avere meno turisti mordi e fuggi, ma sedurre un visitatore più consapevole, voglioso di conoscere anche le sfaccettature più nascoste della regione, oltre alle città più note come Firenze o Pisa”.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Tags: , , , ,

Comments

One Response to “Le regioni italiane alla scoperta del place branding”

  1. Luca Taddei on marzo 27th, 2009 16:51

    Con piacere ho letto la vostra citazione alla definizione dell’iniziativa della Regione Calabria come tentativo, sebbene con i suoi difetti, di costruire un emotional brand.
    E sono proprio i luoghi dell’Italia che possono fare maggiormente uso delle emozioni per costruire il loro brand, nelle varie sfaccettature locali, per poi costruire il place brand dell’Italia a livello complessivo. Può essere una strada da percorrere per uscire dalla monotonia di un branding dei luoghi troppo ancorato allo “stile cartolina” e niente più.
    Vi faccio i complimenti per il blog e per il progetto che portate avanti. Vi aggiungo fra i miei link.
    Un caro saluto e a presto,

    L.T.

Lascia un commento





Spam Protection by WP-SpamFree

Bottom